Savona: al Priamar il Convegno “Genitori non si nasce… si diventa”

Savona Priamar fp01 part 01

Savona. Si terrà sabato 12 marzo 2016 a partire dalle ore 9,00 presso la Fortezza del Priamar il Convegno “Genitori non si nasce… si diventa”. Il convegno è gratuito e aperto a tutti. Lo sportello del papà”, istituito l’anno scorso allo scopo di sostenere la paternità in modo gratuito in diversi ambiti (lavorativo, legale, psicologico, fiscale) e oramai realtà consolidata ed attiva nelle diverse sedi: Ceriale, Savona e Cairo Montenotte.

A Savona lo Sportello del papà ha sede nel centro infanzia Il baule della fantasia di Via Brilla, grazie all’interesse e alla collaborazione con l’Assessore ai Servizi alla Persona Isabella Sorgini (che presenzierà al convegno stesso) e con la Dott.ssa Paola D’Aniello che hanno partecipato anche alla presentazione del progetto avvenuta a maggio 2015 in sala Rossa del Comune.

L’Assessore Isabella Sorgini afferma: “Il convegno previsto al Priamar è una iniziativa che tocca un tema sempre più centrale, quello della famiglia, che va affiancata e sostenuta in tutte le sue molteplici problematiche contemporanee. Non posso che lodare questo momento di approfondimento su un argomento che ci vede da sempre fortemente impegnati nonostante le difficoltà legate al reperimento delle risorse finanziarie”.

Oltre agli incontri individuali, nell’ambito dello Sportello del Papà sono stati proposti, sempre al Baule della fantasia, seminari sulla genitorialità tenuti dalla Dott.ssa Mariella Cane con l’ausilio delle promotrici del progetto, Dott.ssa Balestrieri e Dott.ssa Guastamacchia, che hanno avuto un buon successo di presenze.

RELATORI E LORO INTERVENTI – I relatori sono tutti di prestigio nazionale e profondi conoscitori della tematica in questione, che verrà trattata secondo diverse prospettive teoriche. Nel dettaglio, il Dott. Borghi, responsabile del settore formazione dei nidi d’infanzia di Torino e Trento, illustrerà i cambiamenti culturali ed educativi che sta affrontando la famiglia in questi ultimi anni e suggerirà strategie per affrontarli, la Dott.ssa Serventi, responsabile degli accreditamenti dei nidi d’infanzia per la regione Liguria, spiegherà come le istituzioni educative possano essere d’aiuto alle neofamiglie.

I due interventi successivi, ovvero il Dott. Zangrilli medico e psicoanalista e la Dott.ssa Brunella Nari, psicologa e psicoterapeuta ,affronteranno il tema dal punto vista psicologico: il primo parlerà del padre come ambasciatore di realtà nella diade madre-figlio, mentre la Dott.ssa Nari presenterà le dinamiche psichiche alla base dell’evoluzione da coppia a coppia genitoriale, fornendo utili esempi per affrontare il passaggio in modo proficuo e funzionale. Sempre in questo ultimo ambito, si inserisce l’ultimo intervento che sarà tenuto dalla Dott.ssa Rosita Bormida, psicologa e psicoterapeuta responsabile del servizio adozioni Asl, e da Loredana Polli, presidente dell’Associazione “Genitori si diventa”, che affronteranno il tema del convegno, dal punto di vista della genitorialità adottiva e di tutte le sue implicazioni.

WORKSHOP POMERIDIANI dalle ore 15.00 – A numero più ristretto in cui si potranno affrontare temi più concreti e specifici sulla genitorialità ed in cui i partecipanti potranno interagire in modo più diretto. Si cercherà quindi di offrire utili informazioni su come affrontare i primi dubbi delle neo famiglie, per cui ci sarà l’architetto Sara Parise ,esperto in feng shui, che insegnerà ad allestire cameretta del bimbi e casa secondo questo antico metodo per creare un buon equilibrio energetico; la psicologa e psicoterapeuta Simonetta Guarino che proporrà un laboratorio esperienziale per l’educatrice come ponte tra il bambino e le figure genitoriali, la pedagogista e coordinatore di nido d’infanzia Anastasia Aliberti che fornirà utili strategie per il momento della nanna e la nutrizionista Stefania Acquaro che ci insegnerà a nutrire i nostri bimbi in modo salutare e adeguato. In contemporanea, verranno proposti laboratori creativi per bimbi da 0 a 3 anni (accompagnati da un adulto) e dai 3 ai 6 anni per permettere ai genitori di partecipare in tutta tranquillità al seminario. Per i workshop è gradita la prenotazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*