M5S: “All’ospedale San Paolo, subito una Stroke Unit per le vittime di ictus”

ospedale San Paolo SV 8genn2015

Savona / Genova. “Il reparto di Neurologia dell’ospedale San Paolo ha diritto a una Stroke Unit di primo livello per i pazienti colpiti da ictus”. Lo chiede il portavoce del MoVimento 5 Stelle Liguria, Andrea Melis, che nei giorni scorsi ha fatto visita all’ospedale savonese per un sopralluogo conoscitivo delle principali criticità che affliggono la sanità locale. Tra queste, in primo piano c’è il caso di Neurologia, su cui il M5S ha depositato in questi giorni una mozione in Consiglio regionale.

“Parliamo di un ospedale DEA di 1° livello che necessita, quindi, di elevati standard qualitativi, tecnologici e strutturali a livello di assistenza ospedaliera – spiega Melis – Con i suoi 400 e oltre pazienti per ictus ogni anno, il reparto di Neurologia savonese ha bisogno di un’area di degenza specializzata di primo livello, dotata di competenze multidisciplinari, di una tomografia computerizzata operativa 24 ore su 24 e di almeno un medico esperto dedicato”.

La richiesta nasce anche delle particolari condizioni anagrafiche del territorio ligure, in particolare di Savona. “Qui abbiamo una percentuale elevata di popolazione anziana. In un simile contesto la Stroke Unit al San Paolo diventa prioritaria nell’agenda politica regionale – chiarisce Melis – Ma non ci fermiamo qui e andiamo avanti nella nostra battaglia per una sanità pubblica che funzioni e torni a rispondere alle vere esigenze dei cittadini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*