Raccolta differenziata: “Al lavoro per rendere Andora un comune europeo”

SINDACO DEMICHELIS CON FASCIA

Andora. “Concordiamo con il Meetup “Andora in movimento”, anche per la raccolta differenziata il nostro comune deve avere standard europei. Oggi il paese arriva preparato ai traguardi imposti dalla Legge Regionale e stiamo lavorando per migliorare ancora più le performance di raccolta differenziata”. Paolo Rossi, Vice Sindaco di Andora, presenta il quadro degli interventi programmati dagli Uffici per attestare le percentuali in linea con quanto richiesto dalla normativa regionale recentemente approvata.

“La crescita costante che questo tipo di raccolta ha avuto ad Andora, ci fa essere ottimisti sul raggiungimento del 45% di percentuale di conferimento differenziato fissato dalla Legge Regionale n. 20 del 2015, entro la fine del 2016. Inoltre, l’Ufficio Ambiente, entro fine di marzo, presenterà alla Provincia un programma organizzativo in cui saranno inseriti gli interventi migliorativi necessari al fine di traguardare prima di tutto l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata che la Regione Liguria ha stabilito debba essere raggiunto entro il 2020. Stiamo però lavorando per migliorare le percentuali imposte dalla legge perché l’ambiente ha bisogno di politiche vere ed efficaci al di là di cifre, onorificenze e convegni vari.”

“Noi amministratori non siamo dei tecnici specializzati e, proprio per questo, abbiamo commissionato uno studio, realizzato da esperti del settore, per la capire come organizzare puntualmente ed efficacemente la raccolta differenziata e per migliorare il servizio di pulizia delle strade. Questo lavoro ci aiuterà a capire quali sono le modalità e gli strumenti all’avanguardia in questo campo e ci permetterà di appaltare entro il 2016 il nuovo servizio in una gara europea per cercare il migliore partner e per garantire ai nostri cittadini un paese più civile.” Conclude Paolo Rossi.

Sul punto interviene anche il Sindaco Mauro Demichelis. “Accogliamo con favore i suggerimenti offerti dal “Meetup Andora in movimento” con cui, come già avvenuto in passato su altri argomenti, è aperto il dialogo. Conoscere e scambiare esperienze con altri comuni che abbiano ottenuto risultati eccellenti in questo ambito ci permette di verificare se vi siano soluzioni che possano essere applicate anche alla nostra realtà per far raggiungere ad Andora livelli ottimali. Lo stimolo che ci viene dato ci sprona a fare sempre del nostro meglio per migliorare il nostro paese: questa è la vera buona politica al servizio dei cittadini”, conclude il Sindaco di Andora.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*