Il caso di Franco Luigi Tenca: Vado in Bulgaria e mi aumento la pensione

Franco Luigi Tenca

di Roberto De Nart – Franco Luigi Tenca 68enne ex camionista di Lecco, negli anni ’70 regista di tv Lecco tv libera, fondatore di un moto club negli anni ’80, ex arbitro nazionale di tennis e appassionato della vecchia 500 Fiat con la quale è andato da Milano a Capo Nord. Oggi autore del libro dal titolo “Cosa farò da grande”, Tenca è salito agli onori delle cronache per numerose interviste dove racconta la sua seconda vita da pensionato a Sofia, in Bulgaria.

“La mia prima intervista è del 13 ottobre 2013 a L’Arena RaiUno di Giletti – racconta Tenca – . Poi sono seguiti Ballarò il 29 novembre 2013, La vita in diretta l’8 gennaio 2014, le Jene il 22 gennaio 2014, a Skytg24 a La 7. E tantissimi giornali bulgari, la tv nazionale bulgara (Btv). A radio Rtl 102.5 a radio Uno Rai a radio The next di Minoli via via fino all’intervista del 10 febbraio 2016 a radio Kolinia Dusselrdof nel programma Italiani nel mondo”.

Da quanto tempo vive in Bulgaria e come mai questa scelta?
“Abito a Sofia dal 2009. Ho dovuto andar via dall’Italia perché la mia pensione, dopo 41 anni di contribuzione non mi consentiva più di vivere dignitosamente. Pensi che i miei ultimi stipendi da camionista si aggiravano sui 2.400 euro mensili. Poi con la pensione alcune voci di stipendio non ci sono più, dal 2005 ho divorziato e vivevo solo e la pensione di poco più di un migliaio di euro era diventata insufficiente. Così comincio a guardarmi intorno, conosco attraverso internet una donna bulgara che diventerà mia moglie. E’ stata lei ad illustrarmi i vantaggi che avrei avuto se mi fossi trasferito all’estero. Dal 2010 prendo la pensione intera lorda senza trattenute, quindi superiore a quella che percepivo in Italia. Inoltre, in quanto pensionato, per la legge bulgara non sono soggetto ad alcuna trattenuta nella pensione italiana. Quindi ho un doppio beneficio, le tasse che pagavo in Italia finiscono nelle mie tasche, inoltre qui il costo della vita è molto inferiore all’Italia”.

Quanto costa un appartamento in affitto a Sofia e cenare in ristorante?
“Si va da 150 euro mensili (circa 300 lev bulgaro) per un monolocale ammobiliato e al ristorante bastano 6 – 7 euro a testa”. Insomma, con 900 euro al mese in Italia fai fatica, mentre qui puoi vivere da benestante, considerato anche che un operaio guadagna sui 400 euro mensili”.

Quanti italiani vivono a Sofia. Esiste una comunità di connazionali?
“La sto fondando io la comunità italiana a Sofia. I dati dell’Ambasciata parlano di 600 italiani, ma le stime dicono 1.500 perché molti non sono iscritti Aire (Anagrafe italiana residenti all’estero).  Inoltre è in previsione l’apertura di un patronato sindacale… Mi stanno chiamando via skype da Bogotà, a dopo…”

Mi pare di capire che oltre a fare il pensionato le sue giornate sono ampiamente occupate.
“Sì, ho un forum ‘Bulgaria come si vive da pensionati’, seguito da oltre 4mila iscritti, e un altro migliaio nel forum di mia moglie che parla correttamente l’italiano. Dall’aprile del 2002 sono la guida ufficiale per la Bulgaria del sito mollotutto.net. Inoltre seguo le pratiche di italiani che intendono stabilirsi qui. La residenza la ottieni in 7 giorni lavorativi al costo di 27 euro, poi, per avere la pensione intera senza trattenute devi aspettare circa 6 mesi. E comunque prima di decidere io invito sempre chi ha interesse a farsi un giro di qualche giorno qui. Adesso, dal 25 al 29 marzo organizziamo la Pasqua alle terme, week-end oramai collaudato. La Bulgaria possiede 600 fonti naturali termali. Se poi piace si procede in 6 step. I° step la residenza. 2à step cambio targa e patente. 3° step iscrizione Aire (Anagrafe italiana residenti all’estero) 4° step iscrizione alla sanità. 5° step iscrizione fisco bulgaro per avere accreditata la pensione italiana intera senza le trattenute. 6° step domanda per pensione lorda a chi spetta, ossia i pensionati provenienti dal privato. Per i pubblici dipendenti in Bulgaria non è previsto, so che per loro esistono convenzioni di questo tipo in Tunisia, Equador, Nigeria. Il tutto spalmato in un tempo di 6 mesi dalla data di residenza in Bulgaria”.

Oltre alla burocrazia e i contatti nei forum riesce ad avere tempo libero?
“Sì, nel tempo libero organizzo eventi. Qui sono già stati Eros Ramazzotti, Toto Cutugno, I matia Bazar, Bocelli, AlBano, Romina, Rosanna Schiaffino. E io sto per organizzare la serata con i Camaleonti, la famosa band degli anni ’70”.

E quando si riposa?
“Da domenica 21 a sabato 27 febbraio stacchiamo la spina. Vado 5 giorni alle terme. Tanto per capirci, tutto compreso, colazione, pranzo e cena, con piscina, sauna acque termali, saune, massaggi, a 150 euro per due”.

Allora buone ferie e un arrivederci dalle Dolomiti bellunesi. Per avere ancora notizie come facciamo?
“Mi trovate alla mail: francotenca@yahoo.com”

* Fonte bellunopress.it – Diffusione retewebitalia.net / media partner albengacorsara.it