Savona: nuove misure in materia ambientale per i mercati civici

Savona. L’Assessore al Commercio Paolo Apicella ha illustrato nella Savona Palazzo del ComuneGiunta odierna la proposta deliberativa consiliare formulata insieme all’Assessore all’Ambiente Jorg Costantino relativa all’approvazione del regolamento comunale “Disciplina speciale integrativa dei vigenti regolamenti comunali dei mercati civici per l’introduzione di misure in materia ambientale”.

Sulla base di una necessità di aggiornare i regolamenti comunali inerenti i mercati Civici, è stato avviato un lavoro intersettoriale coordinato dal Servizio Mercati, con la partecipazione del Settore Ambiente e del Corpo di Polizia Municipale, per l’introduzione di misure di adeguamento alla vigente normativa in materia di ambiente in riferimento al pubblico Mercato Coperto, al mercato ittico all’ingrosso e al mercato ortofrutticolo all’ingrosso.

In sintesi si tratta, per quanto riguarda la gestione dei rifiuti, dell’adozione della raccolta differenziata in appositi contenitori da parte di concessionari, commercianti, trasportatori ed utenti dei mercati; di misure per il minor consumo di risorse naturali (con introduzione o sostituzione di attrezzature, impianti, corpi illuminanti e apparecchiature elettriche con una classe di consumo energetico pari almeno alla lettera A come definita dalla direttiva 2010/30/UE); di misure volte alla tutela dell’aria e delle acque con il divieto di utilizzo di motori endotermici o di qualsiasi altra emissione inquinante in atmosfera non autorizzata dagli uffici competenti; per quanto riguarda la prevenzione del rumore, sono vietate nelle aree dei mercati le segnalazioni acustiche, e vanno inoltre rispettati nell’utilizzo delle apparecchiature i limiti alle emissioni acustiche imposti dalla regolamentazione comunale e dalla normativa in vigore.

L’Assessore al Commercio Paolo Apicella sottolinea: “Oltre a recepire il rispetto delle normative questo regolamento è il segno di una forte sensibilizzazione che va a coinvolgere gli operatori del settore e ci permette di condividere insieme a loro aspetti sempre più importanti in tema di ambiente, dal ciclo dei rifiuti al risparmio energetico”.