Non solo mare: un nuovo campo solare a Villanova d’Albenga

Nuovo campo solare a Villanova d’Albenga. Dal 1 luglio, il servizio Emys 9-7-2014 03educativo estivo dedicato ai bambini che frequentano la scuola primaria o dell’infanzia si rinnova proponendo la formula “non solo mare”, con libero spazio ad esperienze di formazione. Oltre a momenti di svago e mattinate trascorse sulla spiaggia di Alassio o all’interno del parco acquatico Le Caravelle di Ceriale, i bambini avranno la possibilità di effettuare piccole escursioni e conoscere le realtà economiche del territorio attraverso piccole gite fuoriporta, come quelle che si effettuano durante il periodo scolastico. Ma non solo. Gli organizzatori hanno ritenuto di fondamentale importanza che durante questo percorso educativo i bambini potessero stare a stretto contatto con la natura, organizzando alcune escursioni all’interno dell’Ippodromo dei Fiori o altre in collaborazione con il WWF per conoscere l’habitat naturale delle tartarughe Emys orbicularis ingauna presente nel sito di interesse comunitario di Villanova d’Albenga.

Per tutto il mese di luglio, quindi, il lunedì ed il mercoledì, dalle 9 alle 12, i bambini trascorreranno la mattinata in una spiaggia attrezzata del comune di Alassio, il martedì ed il giovedì, dalle 10 alle 13, potranno divertirsi nel parco acquatico Le Caravelle, mentre il venerdì dalle 9 alle 12 saranno impegnati in escursioni, laboratori e giochi di gruppo.

Giochi e laboratori, invece, allieteranno i pomeriggi dei bambini in attesa del rientro a casa.

“Il nuovo campo solare di Villanova offre nuovi momenti di svago che i bambini impareranno ad amare già dai primi giorni – afferma il sindaco di Villanova d’Albenga, Pietro Balestra -. Grazie alla collaborazione con il comune di Alassio, coloro che frequentano questo percorso potranno frequentare la spiaggia più ambita dai turisti, anche se l’attività che più apprezzeranno sarà la gita a Le Caravelle, oasi del divertimento per i più piccoli.

Considerata la varietà di attività che si susseguono in una giornata è stato di fondamentale importanza porre al centro il bambino e il suo sviluppo psicologico e sociale affinché le diverse attività e azioni educative fossero costruite intorno al bambino e ai suoi bisogni e non viceversa. Per ogni attività proposta gli animatori saranno attenti ad osservare la risposta nei ragazzi, disponibili a confrontarsi con le loro aspettative, i desideri e le loro idee per modificare e arricchire il programma delle attività – conclude il primo cittadino -. Crediamo che piccole escursioni naturalistiche o visite alle aziende del territorio siano di fondamentale importanza affinché i bambini possano conoscere la realtà che li circonda imparando sin da piccoli il valore del territorio e della sua economia”.