Loano, con il Teatrino dell’Erba Matta prende il via la rassegna di teatro ragazzi estiva

Mercoledì 1 luglio, a Loano, prenderà il via la rassegna di teatro Erba Matta tre porcelliniragazzi estiva, inserita nel progetto “Loano per la Famiglia”, promosso dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano, e curata dalla I.So THeatre con la direzione artistica di Luca Malvicini.

“L’Arena Estiva Giardino del Principe – spiega l’Assessore Remo Zaccaria – ospiterà un programma di spettacoli, a ingresso gratuito, dedicato ai più piccoli e alle famiglie. Saranno proposte sette serate di Teatro Ragazzi e una di animazione per festeggiare i vincitori del Concorso Architetti in erba (15 luglio). Il Teatrino dell’Erba Matta sarà presente con alcuni dei titoli più significativi della sua ampia produzione rivolta ai ragazzi, firmata da Daniele Debernardi. Siamo certi che questa iniziativa, così come è accaduto lo scorso anno, sarà molto apprezzata da grandi e piccini, che insieme potranno trascorrere piacevoli serate”.

Ad inaugurare la rassegna sarà l’1 luglio, alle ore 21.30, Daniele Debernardi, che racconterà con l’ausilio di grandi pupazzi la fiaba “I tre porcellini” in una scenografia fantastica dove le case, gli alberi e il porcile cambieranno forma sotto gli occhi del pubblico in una magica disposizione degli ambienti.

Gli spettacoli dell’Erba Matta sono caratterizzati dalla ricchezza degli elementi scenografici e dalla costante ricerca sulla drammaturgia e sulla tecnica utilizzata. Vi è un continuo percorso di sperimentazione sulla narrativa attraverso l’uso del teatro di figura animata e l’originale elaborazione di musica e suoni.

La rassegna proseguirà con gli spettacoli Raperonzola (22 luglio), Il Mago di OZ (5 agosto), Hansel e Gretel (19 agosto), Il lupo e i sette capretti (26 agosto), sempre a firma di Daniele Debernardi.

La rassegna Loano per la Famiglia sarà infine arricchita dallo show all’insegna dello stupore e della meraviglia del Mago Gentile (29 luglio) e dalla performance del “Riciclato circo musicale” (12 agosto), originale band che suona strumenti di ogni tipo costruiti con materiali di recupero e oggetti di uso comune, dai più classici e contemporanei, come la Chiteja, il Bassolardo, la Buzzeria, ai più tradizionali-etnici, come il Battifon o il Barattolao, fino ad arrivare alla creazione, invenzione di nuovi strumenti come il Casalingatore (un sintetizzatore analogico fatto di casalinghi, elettrodomestici e giochi elettronici per bambini), il Radiomin (un complesso di radio am/fm che suona come un Theremin), il Vignarolophon (un asciugacapelli che suona come un flauto) .