Prostituzione, Viale (Lega): “basta con questa assurda legge”; con Salvini gazebata finale in Liguria per abrogare la legge Merlin”

Domani, domenica 28 giugno, alle 11, prevista la partecipazione del Sonia Viale1 xG00segretario federale Matteo Salvini al gazebo di raccolta firme in via Assereto a Recco. Il segretario regionale Sonia Viale: “Un’altra battaglia di civiltà che combattiamo insieme al nostro segretario Salvini attraverso gli strumenti della democrazia”.

 «Il 4 luglio vogliamo centrare l’obiettivo: portare 500 mila firme alla Corte di Cassazione per dire basta con questa assurda legge Merlin che da 60 anni ha reso il “mestiere più antico del mondo” in un business milionario per mafie e criminalità organizzata, ha reso schiave migliaia di donne e trasformato tante strade dei nostri quartieri in autentici postriboli a cielo aperto».

Così dichiara Sonia Viale, segretario regionale della Lega Nord Liguria, annunciando la gazebata finale, di oggi e domani, per la raccolta firme organizzata dal Carroccio nelle principali piazze del Paese per il referendum abrogativo della legge Merlin.

«I nostri militanti hanno organizzato gazebo da Ventimiglia a Sarzana e fino a fine giugno sarà possibile firmare anche nel proprio Comune o Municipio – dice Viale – domani, domenica, è inoltre atteso il nostro segretario federale Matteo Salvini al gazebo di via Assereto a Recco per dare il proprio straordinario supporto nell’ultima volata finale per la nostra raccolta firme. È una battaglia di civiltà che abbiamo scelto, come sempre è nostra abitudine, di combattere con l’arma preziosa e unica della democrazia chiedendo ai cittadini la propria firma per liberare le strade delle nostre città da questo commercio indecente e tassare finalmente la prostituzione – per un introito previsto nelle casse dello Stato dai 2 ai 4 miliardi di euro all’anno – come già avviene in molti Paesi europei dove è regolamentata».