Dalla Camera nuovo team “digitale” per aiutare le imprese a usare internet

Hanno appena terminato il periodo di formazione e stanno per Savona Camera Commercio fpA1 00entrare in azione assieme ad altri 126 giovani distribuiti in 64 Camere di Commercio. Sono le due giovani informatiche savonesi, Noemi Reina e Federica Traversa, originarie di Varazze e Celle Ligure, selezionate per la nuova edizione del progetto “Made in Italy: Eccellenze in Digitale” promosso da Google, Unioncamere e da oltre metà delle camere di commercio italiane, con la collaborazione dell’Istituto Tagliacarne. I nuovi digitalizzatori opereranno nei prossimi 9 mesi a stretto contatto con le imprese, con l’obiettivo di favorirne la digitalizzazione, aiutandole a promuovere i prodotti di eccellenza del Made in Italy.

Il settore alimentare, il settore cultura e turismo sono stati individuati quest’anno dalla Camera di commercio di Savona come ambiti privilegiati dell’azione delle due borsiste, che affiancheranno le imprese fornendo sostegni tecnici e svolgendo una diffusa opera di sensibilizzazione sulle opportunità offerte dalle nuove tecnologie. Nelle prossime settimane sarà diffuso dalla Camera di Commercio un avviso rivolto alle imprese interessate ad avvalersi del servizio informatico camerale.

«Con questo progetto – afferma il Presidente Luciano Pasquale – ci proponiamo di incrementare la consapevolezza del ruolo che può svolgere la digitalizzazione per la competitività delle imprese, con particolare attenzione, in questa tornata, alle produzioni tipiche e al turismo, settori importanti del nostro territorio: l’obiettivo è promuovere l’innovazione organizzativa e commerciale delle piccole e medie imprese».

Le nuove specialiste del digitale, in una staffetta virtuale, hanno ricevuto il testimone dai giovani che le hanno precedute nella scorsa edizione, 6 mesi nei quali Cristina Magni e Jacopo Pesce, dalla sede dell’Azienda speciale camerale di Albenga hanno coinvolto una quarantina di imprese del settore agroalimentare e del florovivaismo interessate ad avviare una propria strategia digitale. Le attività dei due protagonisti della prima edizione del progetto Google – Unioncamere si sono concretizzate in incontri con tutte le aziende che avevano risposto alla manifestazione di interesse e in azioni “su misura”, in relazione al livello di digitalizzazione riscontrato in partenza. Sono stati affinati o creati nuovi profili sui social networks, avviati o rafforzati i canali e-commerce e potenziate, in alcuni casi, le campagne pubblicitarie on line.