Alassio, Polizia Municipale: commercio abusivo, multe in arrivo anche per chi acquista merce falsa

 Con l’arrivo della stagione estiva, la Polizia Municipale di Alassio Polizia municipale Alassiointensifica l’attività di controllo del territorio. Negli ultimi giorni, su direttiva dell’Amministrazione Comunale, sono cominciate le attività estive di controllo e di contrasto al commercio abusivo e alla contraffazione da parte della Polizia Municipale di Alassio, con il coordinamento del Comandante Francesco Parrella e sotto la supervisione dell’Assessore Piero Rocca.

L’esiguità delle risorse di organico, la crisi economica e il problema dell’aumento degli stranieri, talvolta irregolari, sono dati oggettivi che, associati, concorrono a rendere ancora più gravoso il lavoro degli uomini della Municipale alassina che, comunque, cercheranno di mantenere gli standard di efficienza conseguiti nella stagione balneare 2014.

“Nonostante i tagli subiti negli ultimi anni e il fatto che le risorse siano sempre meno, la Polizia Municipale di Alassio, di concerto con l’Amministrazione Comunale, è sempre in prima linea per garantire la sicurezza e la legalità nella nostra città, nei riguardi di residenti, visitatori e turisti, anche in un periodo come quello della stagione estiva in cui, sul territorio alassino, si moltiplicano le presenze”, afferma Piero Rocca, Assessore con delega alla Polizia Municipale del Comune di Alassio.

Le operazioni si concentreranno nelle zone del centro cittadino e della passeggiata a mare, con particolare attenzione al commercio abusivo, alla contraffazione, alla polizia urbana e al mantenimento del decoro e dell’ordine pubblico. Nello scorso fine settimana, il personale in  divisa ha già provveduto ad effettuare numerosi sequestri di merce contraffatta ai danni di alcuni venditori di origine nordafricana che distribuivano borse, costumi, maglie, portafogli e altri capi d’abbigliamento che presentavano marchi contraffatti, prontamente segnalati alla Procura della Repubblica.

“Anche l’acquisto di materiale contraffatto è illegale – ricordano dal Comando di via Canata – pertanto oltre a cercare di reprimere l’attività di vendita, provvederemo a sanzionare anche gli acquirenti di false griffe”. Al fine di rafforzare l’attività di controllo e l’organico del Corpo (conta oggi 17 effettivi, minimo storico), nonché di ripetere l’esperienza già sperimentata lo scorso anno con la presenza delle cosiddette “pattuglie balneari”, a partire da metà giugno sono entrati in servizio tre nuovi agenti aggiuntivi per la stagione estiva, ai quali se ne aggiungeranno altri due a cominciare dal mese di luglio. I turni di servizio, poi, già ampliati da qualche giorno fino alle 22.30, verranno ulteriormente allungati fino alle 1.30.