Grandi e piccini conquistati dalla biblioteca “Nelson Mandela” di Villanova d’Albenga

L’anno scolastico è terminato, ma la biblioteca “Nelson Mandela” di 6 Villanova d'Albenga - intitolazioni ad Andrea Schivo e Nelson MandelaVillanova d’Albenga prosegue l’attività anche durante le vacanze estive.

Dopo il ripristino del servizio di prestito librario con funzione di biblioteca scolastica, avvenuto lo scorso febbraio, al quale hanno aderito 9 sezioni della scuola d’infanzia e che ha visto coinvolti circa 500 studenti tra elementari e medie, coordinati dalle insegnanti che hanno aderito al “progetto lettura”, il sindaco di Villanova d’Albenga Pietro Balestra invita le amministrazioni comunali che hanno aderito alla convenzione della biblioteca delle Valli Ingaune a sensibilizzare la popolazione alla prosecuzione della frequenza dei servizi bibliotecari anche durante le vacanze estive.

Oltre ai ragazzi dei comuni di Arnasco, Casanova Lerrone, Garlenda, Ortovero, Stellanello e Villanova d’Albenga che hanno partecipato al “progetto lettura”, possono recarsi nella biblioteca delle Valli Ingaune per usufruire del servizio di prestito e consultazione anche i bambini dei comuni di Castelbianco, Castelvecchio di Rocca Barbena, Cisano sul Neva, Erli, Nasino, Onzo, Testico, Vendone e Zuccarello.

La biblioteca Nelson Mandela è dotata di migliaia di libri divisi per fascia d’età, riviste, giornali e dvd, quest’ultimi particolarmente apprezzati dalla popolazione più giovane. Grazie alle nuove postazioni informatiche, inoltre, anche i ragazzi che non possiedono un computer o un’adeguata connessione ad internet, previa autorizzazione dei genitori, possono collegarsi in rete e quindi tenersi al passo coi tempi.

Nel primi 5 mesi del 2015, per il servizio di prestito librario con funzione di biblioteca scolastica le insegnanti che hanno aderito al “progetto lettura” hanno utilizzato in prestito 511 prime letture (informazioni, lettura, giochi), 1645 narrativa ragazzi, inoltre, numerosi altri testi di divulgazione per bambini e ragazzi per un totale di 2421 testi tra le varie classi del sapere.

Gli adulti che hanno usufruito dei servizi informatici offerti dalla biblioteca sono 115, mentre 2563 tra giovani e bambini si sono recati nella sala lettura per la consultazione di un libro o studi in proprio, oppure per altre attività.

“La biblioteca rappresenta un valido supporto culturale e di aggregazione a tutti i giovani e gli studenti delle vallate albenganesi – dichiara il sindaco di Villanova d’Albenga Pietro Balestra -. Per i giovani che vivono nell’entroterra questa struttura è uno dei pochi punti di riferimento, dove socializzare, aggregarsi e confrontarsi su nuove idee e progetti.

Tuttavia, le difficoltà per la carenza di organico da destinare ad un servizio che sta riacquisendo un’utenza nutrita e fidelizzata sono ancora molto elevate – conclude il primo cittadino -. Invito i rappresentanti della Regione, della provincia e delle amministrazioni comunali aderenti alla convenzione, a voler esprimere la propria eventuale disponibilità all’attivazione di forme di utilizzo congiunto di personale dipendente (convenzioni, comandi) e/o impiego di lavoratori dichiarati soprannumerati (mobilità in entrata mendiante “assorbimento” dei dipendenti dell’amministrazione provinciale dichiarati in esubero)”.