Regione Liguria, quasi pronta la Giunta Toti; Luca Gandullia in corsa per il Bilancio

(DIRE) – Comincia a prendere forma la giunta di Giovanni Toti. Il Giovanni Totigiorno dopo la proclamazione ufficiale del neo governatore ligure e del suo listino, anche la squadra di governo sembra vicina alla sua definizione.

Questa mattina Toti e il suo staff hanno incontrato prima alle 11 e poi alle 14 il professore universitario genovese di Scienze delle Finanze Luca Gandullia e il professore di Economia politica sempre dell’Università di Genova Giovanni Battista Pittaluga, detto G.B. Quest’ultimo, che però sembra il meno accreditato dei due a entrare in giunta con la delicata delega al Bilancio, ha ricoperto questo ruolo sia con Sandro Biasotti – prima di dimettersi in polemica con l’allora maggioranza di centrodestra dopo solo due anni – e poi con Claudio Burlando, ma soltanto per il primo mandato.

Restano confermati i tre posti assegnati ai leghisti: Sonia Viale sarà la vice di Toti e avrà, come già anticipato, le deleghe alla Sicurezza e all’Immigrazione; Edoardo Rixi potrebbe occuparsi di Sviluppo Economico e turismo, mentre Stefano Mai avrà l’assessorato all’Agricoltura e al territorio. Al milanese Carlo Fidanza di Fratelli d’Italia in un primo momento accreditato al Turismo, che come visto dovrebbe andare a Rixi, verrà affidato l’assessorato ai Porti e alle Infrastrutture.

Ilaria Cavo, eletta nel listino del presidente, potrebbe prendersi, invece, un po’ di deleghe di vario tipo come il Welfare e le Pari opportunità. Cavo sarà l’unica esponente di Forza Italia a fare l’assessore e si dimetterà da consigliere, lasciando il posto a Lilli Lauro, prima dei non eletti e protetta di Sandro Biasotti. A questo punto il conto degli assessori arriva a sei e mancherebbe soltanto quello alla Sanità, una delle deleghe più delicate.

Toti vorrebbe affidare l’assessorato a un tecnico, magari milanese, mentre la Lega Nord punterebbe sempre a un tecnico ma del Nord Est. Il nodo potrebbe essere sciolto già la prossima settimana. Francesco Bruzzone, mister preferenze del Carroccio, sarà invece il presidente del Consiglio regionale ligure. (Dic/ Dire)

1 Comment

  1. Io invece ho votato Paita ma visto che Forza italia ha già governato questa regione, preferisco tra i due mali mettermi, addirittura, nelle mani della Lega e dei “suoi”…
    Chissà che non mi debba ricgredere…
    Ma assessori politici da fuori no!
    w i tecnici genovesi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*