Ritardi e disservizi, un altro treno dei… desideri: arrivate numerose segnalazioni

di Guglielmo Olivero – Sarà perché gli articoli sui mezzi di Stazione treni 00trasporto sono sempre seguiti con interesse o forse per la coincidenza che, dopo l’articolo pubblicato martedì, si sono verificate situazioni importanti. Ma è indubbio che è necessario tornare su quanto scritto perché proprio ieri il treno dei pendolari (il regionale che ferma da Andora a Finale tra le 7,50 e le 8,20) ha accumulato un ritardo pesantissimo, di 40 minuti.

Affermano un paio di pendolari che erano in attesa a Loano: «Abbiamo dovuto organizzarci e andare in macchina. Non è possibile dover ogni giorno giustificare alle nostre aziende il nostro ritardo. E questa settimana il treno è stato costantemente in ritardo». Ci siamo informati presso l’ufficio stampa delle Fs ed abbiamo saputo che il ritardo di ieri è dovuto ad un guasto al locomotore dell’Intercity Ventimiglia-Roma che precede proprio il regionale. Il risultato, inevitabile essendoci un binario unico, è che diversi convogli hanno accusato pesanti ritardi.

Un’altra notizia da analizzare è che anche per il periodo estivo, come confermato proprio oggi, non ci saranno treni notturni tra Ventimiglia e Savona, come avviene per tutto l’inverno. Quindi l’ultimo convoglio che partirà alla sera da Ventimiglia per arrivare nel Ponente Ligure è quello delle 20.

E questo, come tutti potranno capire, non è certo un modo per incentivare il turismo, soprattutto per coloro che in estate vorrebbero assistere agli eventi organizzati nel territorio. Senza auto come si torna a casa?