Da Genova a Taggia, oltre 1500 partecipanti per la IX edizione della ‘Settimana di impegno antimafia’

Ha registrato una grande partecipazione la 9° edizione della 27 - IX Settimana di incontri e di impegno antimafia‘Settimana di incontri e di impegno antimafia’ con Giovanni Impastato organizzata dopo lo straordinario successo dell’edizione di marzo che non aveva permesso di soddisfare tutte le richieste pervenute dalle associazioni presenti sul territorio e dalle scuole.

 La manifestazione promossa dal Centro Culturale Felicia e Peppino Impastato di Sanremo ha toccato le principali città del ponente ligure da Genova ad Arma di Taggia.

La rassegna si è ancora una volta proposta come un importante momento di confronto e di analisi coinvolgendo molti studenti delle scuole e le associazioni del territorio impegnate sul tema della legalità.

La manifestazione partita da Genova domenica 31 maggio si è conclusa ieri a Pietra Ligure dopo aver toccato numerose altre città del ponente come Varazze, Celle con Giancarlo Caselli, Millesimo, Savona, Finale Ligure, Alassio e Arma di Taggia. Una settimana con numeri importanti: 12 incontri con oltre 1500 presenze, che si aggiungono ai 24 incontri e agli oltre 3000 partecipanti dell’edizione che si è svolta nel mese di marzo ed hanno avuto come protagonista Giovanni Impastato, che da 37 anni difende la memoria del fratello Peppino, ucciso dalla mafia nel 1978.

 Durante questa settimana è stato inoltre presentato il libro ‘Io sono Peppino’ di Simona Della Croce, che sta riscuotendo un grande successo di critica e di pubblico. La pubblicazione – una ricerca sul trattamento della storia di Peppino Impastato da parte dei mezzi di informazione – per il taglio originale, il linguaggio semplice e gli interessanti spunti di riflessione, più che mai attuali, è particolarmente adatta ad un utilizzo nelle scuole per incontri o laboratori didattici. Nato come tesi di laurea, il testo è oggi diventata un libro avviando il progetto ‘Una tesi per Peppino’ promosso da Casa Memoria, il Centro Impastato di Sanremo e la Edizioni Zem di Vallecrosia che ogni anno vedrà la pubblicazione di una tesi scelta, con apposito concorso, tra tutte quelle dedicate alla storia di Peppino.

Grande soddisfazione è stata espressa da Claudio Porchia, presidente del Centro Impastato di Sanremo che intende ringraziare quanti hanno contribuito al successo dell’iniziativa in particolare Luca Losio di Libera Savona, Enrico D’Agostino e gli organizzatori di Music for Peace di Genova, i responsabili della manifestazione Graffi e l’amministrazione comunale di Celle Ligure, i professori, la dirigente e gli alunni dell’Istituto Falcone di Loano, il Sindaco e l’amministrazione di Pietra Ligure, le scuole ed i professori di Varazze e Millesimo, la Libreria Ubik di Savona, il Sindaco e l’amministrazione di Taggia. L’appuntamento è per il prossimo mese di ottobre per una nuova settimana di incontri e dibattiti con Giovanni Impastato.

* Nelle foto, alcuni dei momenti più significativi della rassegna