Disoccupazione giovanile Liguria: con il sì del Parlamento Europeo, in arrivo nove milioni di euro

Nove milioni di euro per aiutare i ragazzi liguri ad inserirsi nel mondo On. Benifei - Parlamento Europeo 2del lavoro: una cifra ingente è in arrivo per la nostra regione, grazie all’incremento dei prefinanziamenti destinati all’Iniziativa a favore dell’Occupazione Giovanile (IOG, conosciuta anche come Youth Employment Initiative, YEI), diventato realtà con il voto di questo pomeriggio nella plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo. Lo stanziamento è inserito in quello complessivo pari ad un miliardo di euro, oltre trenta volte la quota inizialmente prevista proveniente dal Fondo Sociale Europeo ed è destinato, in particolare, ai giovani NEET: gli under 30 che né studiano né lavorano, in costante aumento sul nostro territorio regionale (si registra un’impennata del loro numero, pari al 63,8% in più rispetto al 2004).

L’Europarlamentare ligure del Partito Democratico Brando Benifei, membro della Commissione per il lavoro e gli affari sociali del Parlamento Europeo, si è “fortemente impegnato per ottenere rapidamente l’approvazione dell’incremento, una parte importante del quale arriverà in Liguria”.

“Sono orgoglioso di aver contribuito in prima persona al raggiungimento di questo traguardo con un rapido esame parlamentare – dichiara  Benifei, relatore del provvedimento per il gruppo dei Socialisti&Democratici  – : tanti ragazzi europei, italiani e liguri potranno usufruire con più facilità, finalmente, dei progetti destinati al loro reinserimento nel mondo del lavoro, dello studio o in progetti di formazione professionale. La disponibilità immediata di questo anticipo di denaro comunitario, che dai 400mila euro inizialmente previsti potrà salire fino alla consistente cifra di 9 milioni di euro per la Liguria in coordinamento con il Ministero del Lavoro, assicurerà la realizzazione effettiva dei progetti evitando ogni problema legato alla liquidità, dando un significativo impulso alla Garanzia Giovani e agli altri programmi dedicati alla lotta alla disoccupazione degli under 30, piaga significativa nel nostro territorio così come in molta parte d’Italia. Ora è fondamentale che le istituzioni nazionali e regionali s’impegnino per utilizzare al meglio questi nuovi fondi, anche per potenziare la comunicazione del progetto, per sburocratizzare l’accesso delle aziende a queste opportunità e per garantire la qualità e i tempi rapidi delle offerte ai giovani che si iscrivono al programma. Con questa nuova iniezione di risorse non ci sono più alibi e dunque, nel mese di maggio, promuoverò insieme ai colleghi un’interrogazione orale al Consiglio dei Ministri del Lavoro degli Stati Membri perché ci sia assicurato che neanche un euro del programma vada sprecato. La mia generazione ha diritto a un futuro dignitoso, in Liguria come in Europa”.

La prima tranche di 9 milioni di euro fa parte di un finanziamento complessivo di oltre 27 milioni per la IOG in Liguria, che verrà erogato dalla UE entro la fine del 2016; l´iniziativa, nella regione, ha un potenziale bacino di utenza di 50 mila giovani in difficoltà.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*