S. Corona: innovative protesi di ginocchio personalizzate impiantate dal Dott. Andrea Camera e dalla sua equipe

Nei giorni scorsi, presso la Sala Operatoria della Chirurgia Protesica protesidel S. Corona di Pietra Ligure, sono stati effettuati dal Dott. Andrea Camera e dalla sua equipe, per la prima volta, tre interventi di protesi di ginocchio personalizzate. Si tratta di un’innovazione assoluta che prevede la stretta collaborazione con la Radiologia di Pietra Ligure, presso la quale il paziente, un mese prima dell’intervento programmato, viene sottoposto ad una TAC specifica eseguita con speciali parametri indicati da bio-ingegneri.

La TAC viene poi inviata via mail al produttore della protesi che, dopo aver analizzato i dati forniti dalla TAC, ricostruisce su un modello tridimensionale l’articolazione del paziente e, successivamente, produce uno strumentario specifico per quel paziente permettendo di eseguire tagli ossei di estrema precisione e conoscere prima quale tipo e misura di protesi impiantare.

Dopo questi passaggi tecnici l’equipe chirurgica riceve una confezione sterile con guide di taglio su misura e modelli ossei specifici del paziente in fibra di nylon di altissima precisione che si fissano sulle strutture articolari da operare, queste guide seguono scrupolosamente tutti i parametri geometrici individuati nella prima navigazione con la TAC del paziente.

«Questa pianificazione tridimensionale e questa personalizzazione permettono di centrare obiettivi oggi davvero incredibili: in primo luogo, si assiste a una riduzione dei passaggi operatori e alla conservazione dei tessuti ossei e molli dei pazienti. Inoltre, la tecnica mininvasiva adottata consente un risparmio di sangue notevole e il set di strumenti sterili e monouso anch’essi forniti dalla ditta determinano un importante risparmio a livello economico». Spiega il Dott. Camera, direttore della S.C. Chirurgia Protesica di Pietra Ligure.

«Questa nuova tecnica con la pianificazione in 3D aiuta il chirurgo nell’interpretazione dei parametri geometrici della patologia che coinvolge le ginocchia dei pazienti, facilita la tecnica operatoria minimizzando eventuali errori umani, personalizza le attrezzature chirurgiche »

In uno dei tre casi operati, poiché il paziente era allergico al metallo, è stata utilizzata, sempre con la stessa tecnica, una protesi senza Nichel.