Alassio: 25 Aprile, Festa della Liberazione

“70 anni fa l’Italia usciva dalla guerra, liberata dalle forze alleate e dalle formazioni partigiane. Gli italiani stremati dal ventennio fascista e dal conflitto guardavano al futuro con grande speranza di pace e di libertà. Il cammino verso la democrazia iniziato allora, non è mai compiuto ed esige la collaborazione di tutti”. Queste parole introducono il programma della Festa della Liberazione, in programma ad Alassio e a Laigueglia, a cura di A.N.P.I. Sezione di Alassio-Laigueglia, Comune di Alassio, FIVL – Federazione Italiana Volontari della Libertà.

Il programma della manifestazione prevede, a Laigueglia alle ore 09.00, il raduno in Piazza della Libertà, seguito dalla deposizione delle corone al Monumento e alle Lapidi dei Caduti.

Ad Alassio alle ore 10.00, Santa Messa dalla Chiesa di Sant’Ambrogio e, al termine, raduno in Piazza della Libertà.

Dalle ore 11.00, il saluto del Sindaco di Alassio Enzo Canepa. Quindi, i bambini delle scuole libereranno in aria palloncini tricolore portanti messaggi di pace. Seguiranno l’orazione ufficiale di Donatella Alfonso, giornalista e scrittrice, e la lettura, da parte degli studenti delle scuole alassine, di brani dei loro elaborati, con premiazione del concorso indetto dall’ANPI. Durante la cerimonia, verranno eseguiti brani musicali da parte della “Ollandini orchestra” e cori della scuola primaria. Infine, vi sarà la deposizione di corone alla lapide in Comune, al Monumento ai Caduti e alle lapidi sul pontile Bestoso, dove si concluderà la manifestazione.

Dalle ore 15.00 in avanti, in Piazza della Libertà, la Festa Popolare di Resistenza organizzata dall’Associazione Culturale ARCI Brixton.