Ripamonti (Lega): “No ad altri profughi sul territorio”

“No ad altri profughi sul territorio”. Ad affermarlo è Paolo Paolo RipamontiRipamonti, Vice Segretario ligure della Lega Nord e Segretario del Carroccio nella provincia di Savona, che riprende quanto affermato dall’on. Matteo Salvini, europarlamentare e leader della Lega Nord. “La provincia di Savona, la Liguria, e l’Italia non possono più sostenere altri sbarchi, un’invasione continua che il Governo Renzi-Alfano non riescono e forse non vogliono fermare. Il nostro paese è già in forte crisi, le difficoltà si sentono anche nelle nostre città, nel ponente ligure, dove ci sono pensionati, disoccupati, esodati e famiglie che non riescono ad arrivare alla fine del mese: in questo contesto, è inaccettabile offrire ospitalità, vitto, alloggio e persino denaro a chi arriva sulle nostre coste con un barcone”.

“Se è vero, come si è sentito in questi giorni, che Renzi e Alfano starebbero cercando altri 6500 posti letto sul territorio nazionale per immigrati, allora la situazione sta sfuggendo loro di mano. È evidente che chi ci governa abbia perso completamente il contatto con la realtà. La Lega Nord in provincia di Savona, con tutti i suoi rappresentanti ed eletti nelle istituzioni, è pronta a opporsi in ogni modo a questa invasione, affinché gli alberghi, gli ostelli, le scuole e le caserme che la sinistra vuole destinare ai profughi vengano prima assegnati a chi ne ha davvero bisogno, ovvero agli italiani in difficoltà”, conclude il Segretario Provinciale della Lega Nord a Savona, Paolo Ripamonti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*