Dall’autore al lettore, “Come fiorisce un libro”? Ad Albenga si svelano i “segreti” dell’editoria

Perché in libreria scegliamo un libro e non un altro? E dopo averlo RosaLibroscelto siamo sicuri di sapere perché ci piace? È solo merito dell’autore o ci sono interventi di altri professionisti di cui non ci accorgiamo ma che ce lo rendono gradevole? A volte basta un font troppo piccolo per farci scocciare presto, altre volte siamo delusi dallo scritto ma la copertina ci aveva tanto attirato. E ancora: uno scrittore russo, pakistano, cileno, indiano non sapremmo neppure che esiste se non ce lo traducessero in italiano. E quanti mesi di lavoro ci vogliono per preparare una pubblicazione? Non immaginiamo quante persone ci lavorano, dopo l’autore.

Giovedì 9 aprile Sandra Berriolo intervista Gerry Delfino, editore e libraio storico di Albenga, e due ingauni che la professione ha portato lontano dalla città natale.

Roberto Francavilla collabora con la Facoltà di Lettere dell’Università di Lisbona e con alcune Università brasiliane. Ha pubblicato libri e articoli sulla letteratura portoghese, brasiliana e africana di lingua portoghese.

Enrica Zaira Merlo è editor, traduttrice e autrice per Einaudi e altre importanti case editrici italiane, è specializzata nella gestione dell’intero processo redazionale di testi di saggistica.

Sappiamo di persone che in libreria chiedono titoli storpiati e autori inesistenti ma in tutto il lavoro di questi professionisti, spesso “oscuro” al grande pubblico, succedono situazioni a volte comiche a volte grottesche: aneddoti che ci racconteranno durante l’incontro “Come fiorisce un libro”.

Ingresso libero, seguirà rinfresco a cura del Frantoio Sommariva.