Allagamenti Albenga: individuato un “finto tombino” nel centro storico

Albenga. Oltre cento caditoie pulite e svuotate da immondizia di ogni Lavori tombinigenere in queste settimane e nel corso della verifica tecnica da parte dell’Ufficio Lavori Pubblici del comune per controllare lo stato delle condotte e prevenire gli allagamenti. Tra le irregolarità, individuato anche un “finto tombino”. Spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Tullio Ghiglione: “alcuni residenti ci avevano segnalato l’anomalia di allagamenti e pozze di ristagno acqua durante la pioggia e l’esistenza di un tombino che invece di servire per far defluire le acqua bianche piovane, causava allagamenti. Abbiamo scoperto che da oltre dieci anni la caditoia dell’incrocio tra via Oddi e Via Roma era inservibile”.

“Si è trattato di un Intervento particolarmente complesso, in quanto effettuato in un spazio ridotto e in presenza di diversi sottoservizi, e ben tre giorni di lavoro con uomini e mezzi del comune che ha visto impegnati: cantonieri, servizio fognature e voucheristi che hanno effettuato verifiche tecniche e collegati sulla condotta. Dopo aver rimosso le Basole e scavato fino a scoprire i sotto servizi e fatto numerose ispezioni con la sonda della telecamera- per capire dove arrivavano le condotte – aspirato i detriti e fanghi per eliminare le ostruzioni pulito le condotte e bypassate la condotta inservibile si è collegato – finalmente – con il canalone esistente e risolto la criticità che oltre ad aver causato la strozzatura rischiava di danneggiare altri servizi. In tempi di ristrettezze economiche per il comune è una grande risorsa avere del personale che si impegna con grande senso del dovere verso la propria comunità”, conclude l’assessore Ghiglione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*