RIGORE È QUANDO ARBITRO FISCHIA – rubrica, seria o forse no, di Guglielmo Olivero

di Guglielmo Olivero – L’ultima domenica calcistica dell’anno non ha PallonArte 1riservato particolari emozioni. Semmai sono arrivate delusioni per Albenga, Baia Alassio e Andora, tutte sconfitte. E allora ecco che la puntata di oggi la voglio incentrare su un tema caro a tanti sportivi che da anni seguono le vicende dei nostri club.

Possibile che con il massimo campionato fermo fino alla Befana non sia venuta a nessuno l’idea di disputare una giornata di campionato durante le feste? Si sentono, giustamente, tanti dirigenti lamentarsi del calo cronico di spettatori, causato dalla pay-tv e dalle partite trasmesse in diretta. Per due domeniche non ci saranno partite di A.

Sarebbe stato saggio, credo, disputare un turno di campionato e prendersi, una volta tanto, tutta la scena. Pensate quanti sportivi, stanchi di stare a casa privi di sport in tv, sarebbero venuti a seguire le partite, con il rischio, magari, di tornarci poi altre volte?

A chi formula queste proposte si obietta che i giocatori delle nostre squadre sono dilettanti e non possono essere vincolati da impegni. Mah, non credo che tutti partino per le vacanze e che anzi, subito dopo Capodanno, riprendano gli allenamenti. E allora non sarebbe stato meglio giocare? Attendiamo, qui, risposte. E nell’attessa, Buon Natale a tutti.
* RIGORE È QUANDO ARBITRO FISCHIA – rubrica Corsara, seria o forse no, di Guglielmo Olivero