Gianmaria Testa apre con il “tutto esaurito” la stagione del teatro di Noli

Si aprirà con un concerto straordinario la stagione 2014-2015 del Teatro Gian Maria TestaDefferrari di Noli. Domenica 26 ottobre, alle 17, sarà di scena il cantautore Gianmaria Testa con un suo recital. Interverranno, nel corso del concerto, anche i musicisti del quartetto Musicamente: Andrea Bottaro (contrabbasso), Alessandro Delfino (pianoforte), Bruno Giordano (sassofoni), Claudio Massola (clarinetti).
Dopo il concerto si svolgerà una degustazione di vini Fontanafredda. I posti per il concerto sono andati esauriti in prevendita.
Gianmaria Testa, classe 1958, è italiano, italianissimo, vive nelle Langhe in Piemonte, eppure c’è voluta la Francia per scoprirlo. Da quando ha mandato al Festival di Recanati la sua cassetta registrata chitarra e voce, vincendone il primo premio una prima volta nel ’93 e poi di nuovo nel ’94, sono passate un bel po’ di cose: nove dischi – Montgolfières (1995), Extra-Muros (1996), Lampo (1999), Il valzer di un giorno (2000), Altre Latitudini (2003), Da questa parte del mare (2006), il live “SOLO – dal vivo” (2009), Vitamia (2011) e l’ultimo il live Men at work (2013)-, più di 3000 concerti in Francia, Italia, Germania, Austria, Belgio, Canada, Stati Uniti, Portogallo, quattro serate tutte esaurite all’Olympia e una lunga teoria di articoli omaggianti sui principali giornali (“Le Monde” in testa).
Il recital di Gianmaria Testa apre, dunque, la stagione dello storico teatro nolese che proseguirà, rigorosamente la domenica pomeriggio, fino alla primavera. Tutti gli spettacoli (ad eccezione di quello di Testa) saranno ad ingresso libero e saranno seguiti da un aperitivo. Il cartellone si avvale del sostegno del Comune di Noli, della Fondazione De Mari e della Filarmonica “Amici dell’arte” di Noli.
La stagione continuerà il 16 novembre con il Duo Dissonance (Roberto Caberlotto e Gilberto Meneghin, fisarmonica classica) e il 7 dicembre con il Bossoconcept formato da Ivana Zecca (clarinetto), Jorge A. Bosso (violoncello), Davide Vendramin (fisarmonica), Stefano Dall’Ora (contrabbasso).
Il consueto appuntamento con i più piccoli sarà il 4 gennaio con la favola musicale “Lele, omino di neve” con Angela Cascio (autrice, voce recitante), Manuela Allemano e Marco Massola (attività musicali). Seguirà merenda.
Il 1 febbraio sarà poi la volta di un tributo alla memoria dello storico maestro della Filarmonica nolese Franco Vivaldo. Il 15 febbraio toccherà alla formazione Rimbalzi Sonori costituita da Marco Massola (voce, percussioni, fiati), Salvatore Coco (voce, chitarra, percussioni) e Manuela Allemano (voce, chitarra, percussioni).
Il duo Elena Buttiero e Piera Raineri (pianoforte a quattro mani) proporrà, il 1 marzo, “Un pomeriggio con Violetta, Norma, Gilda e Turandot” con in programma riletture pianistiche di celebri pagine d’opera.
Un altro duo d’eccezione – Massimo Marchese (tiorba) e Manuel Staropoli (flauti) – si esibirà il 15 marzo in un programma di musiche di Robert De Visée.
Domenica 29 toccherà, invece, ad un singolare spettacolo di immagini e musica dedicato alle fotografie nolesi di Roberto Croce. Chiuderà la stagione il 19 aprile la Piccola Orchestra del Sirio formata da Elena Buttiero (pianoforte), Bruno Giordano (sassofoni, clarinetto), Claudio Massola (clarinetti, organetto), Ferdinando Molteni (voce, plettri e narrazione). In programma un viaggio nelle canzoni e nelle musiche popolati liguri e argentine intitolato “Ma se ghe penso. La musica dei liguri d’Argentina”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*