“Ilsegnonews” di Vado al convegno “I media ambientali, opportunità e prospettive”

Ha da poco compiuto due anni, “Ilsegnonews”, sin dalla nascita fortemente centrale TP 02impegnato sulle problematiche del proprio territorio. «Il sociale, il lavoro, l’ambiente. Vado Ligure, seppur nel contesto di un “piccolo” Comune a livello demografico, ha sempre avuto a che fare con le complessità di una grande città. E raccontarle, queste complessità, cercando di rimanere sempre fedeli ai fatti, ai lettori e all’Amministrazione, è stato l’obiettivo primario de Ilsegnonews», dice la redazione giornale che porterà la sua esperienza al convegno “I media ambientali, opportunità e prospettive” organizzato dal Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Genova e dal FIMA, Federazione Italiana Media Ambientali.
L’incontro si terrà lunedì 27 ottobre, a partire dalle 9.15, nell’Aula 4 del DISFOR, in corso Podestà 2 a Genova. Alle 14.50 Andrea Ghiazza, vice presidente della cooperativa editoriale ABC – idee per la comunicazione e redattore de Ilsegnonews, «racconterà la propria esperienza e quella di un giornale online locale nel raccontare, spiegare e tenere sempre aggiornati i cittadini su ciò che accade a livello ambientale e sociale nel territorio in cui si vive. Per tramandare una piccola fetta di passione, esperienza e complessità del campo dei nuovi media».

Di seguito il programma completo della giornata:

9.15 – Saluti del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Genova
Giacomo Deferrari, del Preside della Scuola di Scienze Sociali Paolo Comanducci, del Direttore del DISFOR Guido Franco Amoretti e del Presidente Nazionale di Fima – Federazione Italiana Media Ambientali Mario Salomone
IL COMUNICATORE AMBIENTALE: UN NUOVO MESTIERE?
10.00 – I media e l’ambiente: presentazzione di FIMA in Liguria – Marco Fratoddi (Segretario generale di FIMA) 10.20 I grandi temi ambientali e la co- municazione … ambientale – Nicoletta Varani (DISFOR)
10.40 – Monitoraggio ambientale, droni, comunicazione digitale – Gianni Vercelli (DIBRIS) 11.00 Quali le competenze del comuni- catore ambientale e chi le certifica? – Mauro Palumbo (DISFOR)
11.20 – Un esempio concreto: la comunica- zione della Conferenza Rio+20 – Antonella Primi (DISFOR)

L’AMBIENTE E LA NOTIZIA
11,40 – Tavola rotonda/dibattito con i giornalisti:
Luca Biamonte (FIMA) Fabrizio Cerignale (Repubblica Web,
Ansa) Massimiliano Lussana (Il Giornale) Roberto Onofrio (Il Secolo XIX)
Moderatore: Riccardo Parigi (Comunicatore Ambientale, FIMA – Liguria)
12.45 – Pausa pranzo

NUOVI MEDIA COME FENOMENO DI COMUNICAZIONE: OPPORTUNITA’ PER L’AMBIENTE?
14.30 – Dall’educazione alla comunicazione dei problemi della sostenibilità – Giorgio Matricardi (DISFOR, WEEC – World Environmental Education Congresses)
14.50 – L’esperienza de “Il Segno” di Vado Ligure – Andrea Ghiazza (dottore in Scienze della comunicazione, giornalista, cooperativa editoriale ABC)
15.10 – Genpatsu: la comunicazione del nucleare in Giappone – Giacomo Tasso (dottore in Scienze della comunicazione)
15.30 – L’immagine dell’ambiente – Cristiana Solinas (Pubblicitaria, FIMA – Liguria)
15.50 – Gamification. La comunicazione ambientale attraverso il gioco – Giuseppe Romano (giornalista e docente di Comuni- cazione all’Accademia di Belle Arti di Brescia) e Marco Vallarino (game designer e giornalista)
16.30 – Conclusioni: Marco Fratoddi, FIMA / Giorgio Matricardi (DISFOR)