Elezioni provinciali, Berruti: “auspico che PD ed il centro sinistra possano allargare stabilmente la propria area di consenso”

«Nel dibattito successivo alle elezioni provinciali sono emersi alcuni temi Federico Berruti 00interessanti. Il primo riguarda la mancata elezione del sindaco di Cisano sul Neva Niero. Ricordo che nella lista del PD erano candidati altri tre sindaci che non sono stati eletti, Lombardi di Stella, Arboscello di Bergeggi e Nasuti di Albisola Marina. Non hanno detto nulla pubblicamente, e nessuno ne ha parlato. Lo faccio io per dire che sono ottimi amministratori e godono di ampio consenso non solo nelle loro città».
Così il sindaco di Savona Federico Berruti a qualche giorno dal voto fa la sua analisi dell’esito e di possibili scenari futuri, entrando nel merito anche dei “casi” Bozzano e Orsi.
«Era previsto – prosegue – un certo sostegno per loro, ma in parte non vi è stato. D’altro canto il sindaco di Roccavignale Fracchia, candidato in extremis e senza particolari sostegni di partito, ha ottenuto un ampio suffragio ed è stato eletto. Questo dimostra che anche in elezioni così particolari, nelle quali a votare erano non i tutti gli elettori ma solo i consiglieri comunali ed i sindaci, le logiche del consenso non sono state né pianificabili né prevedibili. Congratulazioni agli eletti dunque, e grazie davvero ai colleghi amministratori che si sono resi disponibili e che non sono stati eletti».
«L’altro tema riguarda il rapporto tra il PD e i consiglieri eletti nelle altre liste», puntualizza Berruti: «C’è tra noi chi sostiene che Bozzano e Orsi siano ormai entrati nel centrosinistra e che con loro si possa costruire un’alleanza. Premetto che Alessandro e Franco sono due amici. Provengono da storie politiche molto diverse uno dall’altro. Con Bozzano militammo nel PSI da giovani. Orsi fino all’anno scorso era senatore di Forza Italia. Comunque entrambi alle provinciali si sono candidati in una lista con Fratelli d’Italia e la Lega, partiti lontani mille miglia da noi. Hanno d’altro canto entrambi dichiarato di voler partecipare alle primarie del PD a sostegno di uno specifico candidato. Ma io non ho inteso che abbiano deciso di aderire al PD, o comunque di sostenere il PD alle elezioni regionali qualunque sarà il candidato presidente. Peraltro Orsi nel dichiarare il proprio sostegno alle primarie ha sentito il bisogno di attaccare il Comune di Savona guidato dal PD. Ora io non penso che si debbano chiedere abiure o dichiarazioni di fede. Però credo che anche nella politica moderna l’attenzione ai principi fondamentali sia necessaria. Così come il rispetto per gli esponenti del PD che si sono impegnati a Varazze ed Albissola Superiore nelle recenti elezioni comunali».
«Quindi se c’è un percorso di avvicinamento da parte di Bozzano e Orsi ad un’area politica e di valori, che ciò emerga con chiarezza e prima di tutto con i circoli locali del PD. Se invece l’avvicinamento è solo contingente e legato alla sola vicenda delle primarie regionali, allora il tema delle alleanze in Provincia non c’entra. Io naturalmente auspico che si realizzi il primo dei due scenari, e che il PD ed il centro sinistra possano allargare stabilmente la propria area di consenso», conclude Federico Berruti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*