Finale Ligure, primo comune “Vegan Friendly” d’Italia

Nei giorni scorsi la Giunta di Finale Ligure ha dato il via al progetto “Vegan Vegan FriendlyFriendly”, che prevede, nel territorio di Finale Ligure (“primo Comune in Italia ad aver creduto nella popolazione dei vegani”), che i punti di ristorazione (e non solo) che aderiranno all’iniziativa con partecipazione libera e gratuita, forniscano al cliente un piatto o un prodotto Vegan, privo di proteine animali e derivati.
Questa necessità progettuale, dice l’Associazione Le Tre Terre – Costa Balenae, «nasce, principalmente, da una forma di rispetto verso tutte le persone che hanno fatto delle scelte alimentari e di vita differenti, dettate da motivi etici o di salute personali. Non si deve dimenticare che oggi la popolazione dei Vegani e dei Vegetariani in Italia ha raggiunto la considerevole cifra di  4.325.000 persone (secondo la percentuale riportata dalle statistiche ufficiali Eurispes del 7,1% sulla popolazione totale), numeri in forte aumento ogni anno, passati in poco tempo da poche centinaia di migliaia a milioni di individui. Ci auguriamo che quest’operazione di amicizia si espanda viralmente in tutti i Comuni italiani e non solo, e che possa diventare in breve tempo un’iniziativa di respiro internazionale».
Il progetto, nato da un’idea di Michela Bardini, è stato proposto dall’Associazione Le Tre Terre-Costa Balenae, “da sempre attenta alla salvaguardia del territorio e al benessere dei visitatori interessati a questo angolo di paradiso”. Art Director Claudio Dell’Olio. Il marchio potrà essere utilizzato liberamente ma non a scopo di lucro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*