Tra tradizione ed internazionalità Alassio sceglie il XX Autore per l’Europa

Il premio letterario “Alassio Centolibri – Un Autore per l’Europa” compie Monica Zioni 201320 anni all’insegna di una crescente circolazione delle idee, fondamentale per lo sviluppo di uno spirito unitario nei cittadini dei vari paesi dell’Unione.
Due gli appuntamenti di spicco di un fine settimana interamente dedicato alla cultura: venerdì 29 agosto si premia il lavoro di diffusione svolto in campo culturale. A partire dalle 21, nella piazza Partigiani affacciata direttamente sul mare, durante un colloquio con il direttore del Salone del libro di Torino Ernesto Ferrero, il critico d’arte Vittorio Sgarbi ritirerà il premio “Alassio per l’informazione culturale”. La motivazione dell’assegnazione recita: “In una società appiattita su un’omologazione al ribasso, Vittorio Sgarbi conduce da anni, attraverso una molteplice attività di saggista, corsivista, polemista, curatore di mostre, performer televisivo, pubblico amministratore un’opera corsara di divulgazione e valorizzazione del patrimonio artistico non soltanto italiano, che è in grado di farsi comprendere e apprezzare anche da un pubblico non specialista, cui fornisce numerosi spunti di riflessione e approfondimento. Il suo linguaggio spesso provocatorio e paradossale unisce la competenza storico-critica alle suggestioni di un’efficace affabulazione, spaziando dall’arte classica a una contemporaneità smascherata nei suoi falsi avanguardismi, ribaltando luoghi comuni ed etichette di comodo, ed operando una salutare messa in discussione delle certezze di chi lo ascolta”.
Sabato 30 agosto, sempre alle 21, si entra nel vivo dell’evento letterario con l’incoronazione del XX Autore per l’Europa: vincitore dell’edizione 2014 è risultato lo scrittore Giorgio Falco con il libro “La gemella H” (Einaudi). Nella stessa occasione verrà consegnato anche il premio “Un editore per l’Europa” a Raffaello Cortina editore. Come ormai è consuetudine il ruolo di presentatore della cerimonia sarà affidato al noto volto televisivo Gerry Scotti, il cui nome è ormai abbinato alla tradizione del premio ed alla città di Alassio.
“Le premiazioni – dice l’assessore alla Cultura, Monica Zioni – rappresentano il momento culminante del lungo lavoro di analisi e selezione delle opere portato avanti negli ultimi mesi dalle giurie di esperti italianisti docenti presso le principali università europee. La loro ricerca si è mossa verso l’individuazione del linguaggio e della narrazione maggiormente rispondente a quei principi di internazionalità e condivisione tra i popoli che animano il premio fin dalla sua origine, nel lontano 1995”.
Così l’albo dei premiati che include i più bei nomi dell’editoria contemporanea: nel 2013 il vincitore è stato Fabio Stassi, nel 2012 Valeria Parrella. E poi Margaret Mazzantini, Paolo Giordano, Paola Mastrocola, Simonetta Agnello Hornby, Maurizio Maggiani, Ernesto Biamonti, Francesco Guccini, Rosetta Loy, Gabriele Romagnoli.
“Il Premio – spiega ancora Zioni – rappresenta uno strumento per l’attuazione della valorizzazione culturale promossa con grande determinazione dalla città di Alassio, come dimostrano gli incontri letterari che in quarant’anni hanno portato in città centinaia di scrittori contemporanei a presentare le ultime novità in campo editoriale. Ne emerge una Alassio inedita e certamente capace di abbinare l’intrattenimento turistico, per cui la baia del sole è rinomata, con la promozione di libri e scrittori. Colgo l’occasione per ringraziare i componenti della giuria e l’ufficio Cultura del Comune per la proficua collaborazione e l’ottimo lavoro svolto”.
In occasione della manifestazione è stato promosso un annullo filatelico speciale: per l’intera durata dell’evento sarà presente uno stand da cui far partire la corrispondenza con l’annullo speciale dedicato alla kermesse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*