Pizzorno (UdC): “i cittadini di Savona non possono essere tenuti responsabili dei piccioni”

Viste le notizie apparse sull’ordinanza del comune in merito alla “tassa sui Roberto Pizzorno b1piccioni” interviene il segretario provinciale dell’Udc Roberto Pizzorno che afferma: “pur considerato che i cani hanno un padrone con dovere prima morale e poi civile di pulire le deiezioni, l’amministrazione comunale di Savona ha ritenuto opportuno, giustamente, soprassedere per una più approfondita valutazione in merito”.
“I piccioni di chi sono figli?”, continua Pizzorno: “Non sarebbe più opportuno provvedere ad una sterilizzazione nelle oasi più frequentate? Certamente i cittadini di Savona non possono essere tenuti responsabili dei piccioni e pagarne quindi le conseguenze”.

1 Comment

  1. cerchiamo di non fare confusione. non c’è nessuna nuova ordinanza sulla tassa dei piccioni. c’è sempre la vecchia, del 2003 circa, che prevedeva già pulizie e dissuasori. questa disposizione, più o meno uguale, è stata inserita nella bozza di modifica al regolamento comunale che la sollevazione dei cinofili savonesi e dell’enpa hanno fatto ritirare per meglio discuterla e modificarla d’accordo tra essi ed il comune.

I commenti sono bloccati.