“Vivi Paese”: concerti, racconti, teatro e suggestioni per scoprire il nostro territorio

Si è svolta questa mattina a Tovo San Giacomo, nel Museo dell’Orologio da ZUCCARELLO14AGOSTOTorre, la conferenza stampa di presentazione della rassegna “Vivi Pese”, organizzata dall’Associazione Musicae per l’Assessorato al Turismo e Cultura della Provincia di Savona, e realizzata grazie al sostegno economico della Fondazione A. De Mari e di soggetti privati quali la Cooperativa Augusto Bazzino, il Consorzio Savona Crociere, la Società Ecosavona e Il Gabbiano – Centri Riabilitativi per Disabili.

Hanno presentato l’iniziativa, oltre al Sindaco di Tovo San Giacomo Alessandro Oddo e ai sindaci dei comuni coinvolti nel progetto, il Presidente della Provincia di Savona, Angelo Vaccarezza e l’Assessore al Turismo e alla Cultura, Sara Foscolo.

Dal 10 agosto al 7 settembre, si accenderanno i riflettori sulla terza edizione della rassegna “Vivi Paese”; concerti, racconti, teatro e suggestioni per scoprire il nostro territorio: questo è il filo conduttore del progetto che si sviluppa nei piccoli centri dell’entroterra savonese con l’obiettivo di promuovere e valorizzare risorse ambientali, storiche, artistiche, architettoniche e culturali.

La provincia di Savona, fuori dalle rotte più turistiche, conserva la presenza di borghi dai tratti caratteristici e originali, con tradizioni e sapori tipici da scoprire. Vivi Paese, ha l’intento di far conoscere attraverso un percorso di eventi i piccoli centri, quelli che sono lontani dal grande turismo ma che possiedono bellezze naturali e architettoniche, oltre che prodotti tipici di grande valore.

Dodici in tutto i comuni coinvolti nella rassegna che offrirà un percorso artistico tra musica e teatro, creando occasioni di richiamo e di collegamento tra costa ed entroterra.

Il viaggio nell’entroterra savonese partirà da Garlenda il 10 agosto con lo spettacolo “Rosso Tango” dedicato alla magia e alla sensualità dei grandi tanghi della tradizione argentina. Alle ore 21.00, nella Piazza Nuova, in Borgata Ponte, il quartetto composto da Sabrina Gasparini (voce), Claudio Ughetti (fisarmonica), Gentjan Llukaci (violino), Pablo De Caro (contrabbasso) interpreterà un repertorio musicale senza confini.

La rassegna si sposterà l’11 agosto a Calizzano, dove alle 21.15 nel Circolo Ricreativo La Ciminiera andrà in scena lo spettacolo teatrale in due atti di R. Hawdon “Il matrimonio Perfetto”. A mettere in scena la divertente commedia degli equivoci sarà il Laboratorio Teatrale Terzo Millennio.

Il 14 agosto Vivi Paese toccherà tre località dell’entroterra: Toirano, Zuccarello e Vendone.

A Toirano, la Compagnia del Teatrino dell’Erba Matta racconterà con grandi pupazzi la fiaba popolare “Raperonzola”. Alle ore 21.00, in piazza della Libertà, Daniele Debernardi, ispirandosi al racconto dei fratelli Grimm, darà vita ad uno spettacolo di teatro ragazzi frizzante e ricco di comicità. La musica popolare sarà protagonista a Zuccarello con un concerto dedicato alla figura della donna nel repertorio tradizionale dell’Appennino. Protagonista sarà il trio Enerbia che alle ore 21.15 suonerà nella Piazza dell’Oratorio. Sempre la musica popolare sarà al centro del concerto che si svolgerà a Vendone alle ore 21.00, in località Torre, nei pressi del Parco delle Sculture di Reiner Kriester. I Liguriani eseguiranno brani della tradizione ligure, insieme a musica da ballo strumentale come monferrine, perigordini e alessandrine.

Il 17 agosto il sipario si alzerà sulla piccola frazione Vecersio, in uno dei borghi più belli d’Italia, Castelvecchio di Rocca Barbena, dove la compagnia teatrale I Senzatetto, alle ore 21.00, porterà i canovacci della commedia dell’arte con lo spettacolo “Nell’amore periglioso come è bello naufragar”.

Due gli appuntamenti del 20 agosto. Ad Altare, alle ore 21.00, nello splendido scenario di Villa Rosa dove ha sede il Museo dell’Arte Vetraria, I Liguriani saranno nuovamente protagonisti con i suoni dei mondi liguri. A Sassello, nella Piazza del Comune, alle 21.00 la Compagnia Teatrale Don Bosco offrirà una originale interpretazione della commedia brillante in dialetto genovese “E due camée”, liberamente tratta da “A Cammarera Nova” di E. Scarpetta.

La rassegna toccherà il 30 agosto Pontinvrea e Calice Ligure. La musica irlandese risuonerà dalle ore 21.00, nella Chiesa Parrocchiale di Pontinvrea, dove i Birkin Tree eseguiranno un repertorio legato ai più importanti strumenti della tradizione irlandese. A Calice Ligure, sempre alle 21.00, l’Oratorio San Carlo ospiterà il concerto vocale “L’amore gioioso e drammatico nell’opera lirica”. Il Coro Lirico Monteverdi interpreterà brani tratti dall’Elisir d’Amore di Donizetti, dalla Traviata di Verdi e dalla Vedova Allegra di Lehar.

Il Museo dell’Orologio da Torre, a Tovo San Giacomo, offrirà lo scenario inedito per il concerto del 4 settembre, “Chanson e Chansonniers”, un viaggio attraverso la canzone d’autore da Brassens e Brel a De Andrè, proposto da Fabrizio Cotto e Livia Hagiu.

Il viaggio teatrale e musicale tra i piccoli borghi dell’entroterra si chiuderà il 7 settembre a Dego con una grande festa dedicata ai bambini. Dalle ore 15.00, in Piazza Emilio Botta prenderanno il via giochi e racconti dedicati all’ambiente. La Compagnia Teatro Scalzo di Genova darà vita a un laboratorio e a uno spettacolo sul tema del riciclo.