Tre milioni di euro dalla Liguria per restauro di Ville, giardini storici, castelli e musei

Tre milioni di euro dalla Regione Liguria per finanziare il restauro di una euro generica 2 00ventina di siti del patrimonio culturale e naturale del territorio, ville e giardini storici, castelli, fortificazioni, musei, siti di archeologia industriale.

Il provvedimento, approvato in mattinata dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore allo Sviluppo Economico Renzo Guccinelli , assegna 2 milioni e 968 mila 600 euro per diciannove nuove proposte di lotti, a fronte di un investimento investimenti complessivo di oltre 3,5 milioni.

Gli interventi co-finanziati riguardano Villa Sauli Podestà-Parco del Basilico e restauro della Cappella (112 mila euro) a Genova, il Bastione di Cervo, nell’Imperiese (85.913), il Castello Doria Fieschi Malaspina di Santo Stefano d’Aveto (56.000), il Castello di Madrignano a Calice al Cornoviglio, nello spezzino (400 mila),il castello dei Fieschi e il borgo di Senarega, nel Parco dell’Antola (175.651), la Torre di Guardia di Costa di Framura, nello Spezzino (95.900), il completamento del Museo Passatempo di Rossiglione, nel Genovesato (286.400), il restauro della Casa del Console di Calice Ligure, nel savonese (176.000), il Parco di Villa Negrotto Cambiaso di Arenzano (338.100), il Forte dell’Annunziata di Ventimiglia, in provincia di Imperia (158.278), la riqualificazione del Museo del Ferro a Masone, in provincia di genova (224.000), Villa Serra di Comago, Sant’Olcese (224.705), il recupero delle Batterie antiaeree di Camogli nel Parco di Portofino (130.369), la Batteria Generale Chiodo nel Parco di Montemarcello, La Spezia (40.000), i lavori e la valorizzazione del lascito Cuneo a Calvari, in Val Fontanabuona, Genova (48.000), l’allestimento di un giardino nell’ex Cartiera Piccardo nel Museo della Carta di Mele, genova (144.000), il Polo Museale Perrando di Sassello, Savona ( 52.000), la Villa Vicini e il parco a Zoagli ( 67.322), il Castello del Carretto a Bardineto, nel Savonese (99.800).

Il provvedimento assegna anche contributi per attività di monitoraggio alle province di Genova (46.510), Imperia (6.112), La Spezia (13.800) e Savona (7.696).

Il finanziamento fa parte delle risorse residue del Por Fesr 2007-20013, asse 4, azione 4.1 avviata nel 2009, per la “Promozione del patrimonio culturale e naturale” che ha visto finanziati 11 progetti integrati tematici proposti dalle quattro amministrazioni provinciali e comprendenti 93 interventi singoli attuati dai Comuni e da altri enti per la valorizzazione e promozione di una parte del patrimonio storico-culturale abbandonato o sottoutilizzato e il suo rilancio anche in chiave turistica.

L’Azione 4.1 è in avanzato stato di attuazione per impiegare efficacemente tutte le risorse e soddisfare i target di spesa imposti dalla U.E e dal Ministero, nel mese di gennaio di quest’anno la regione Liguria ha destinato ulteriori 1.3 milioni a favore degli stessi beneficiari individuati nel 2009 per consentire loro di attuare lotti funzionali, complementari e coerenti con gli interventi già selezionati, finanziati e realizzati nell’ambito degli 11 Progetti Integrati tematici, tali da costituirne un utile e necessario completamento e potenziamento. Con la delibera approvata in mattinata si sono finanziati progetti per 4, 2 milioni di Euro.