Università solidale: gli studenti cucinano per anziani e senza dimora

Giovedì 29 maggio alle 19, l’Università di Genova ospiterà nell’atrio della Università solidale - Genovasua sede più prestigiosa, in via Balbi 5, una cena organizzata dagli universitari della Comunità di Sant’Egidio per ottanta tra anziani, senza dimora, famiglie in difficoltà che vivono nel centro e nelle delegazioni della città.

L’evento è preparato da circa cento studenti di tutte le facoltà, riuniti nel movimento “Università solidale” per iniziativa di Sant’Egidio. Per settimane i ragazzi hanno raccolto offerte, cibo e materiale e mercoledì cucineranno nelle mensa dell’Arssu e animeranno la cena con musica dal vivo, allestendo il colonnato al piano terra della Facoltà di Giurisprudenza come un’accogliente sala da pranzo.

Il rettore dell’ Università, prof. Giacomo Deferrari, ha aderito con entusiasmo all’iniziativa, aprendo le porte dell’Ateneo all’incontro che, come affermano i giovani: «vuole proporre una nuova idea di città: una città di tutti, soprattutto di chi è in difficoltà. Un luogo dove ciascuno possa girare a testa alta, con la dignità del cittadino e non come una presenza sgradita».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*