Albenga – Comune progetta un Ascensore nella sede dell’Unitre, ma l’ edificio dichiarato inagibile per rischio crolli

Ascensore_San_Domenico[ M C ]–  Non è la solita commedia all’italiana, ma è capitato davvero ad Albenga. A ridosso delle elezioni viene annunciato e propagandato sui media che il comune di Albenga ha approvato – sotto l’amministrazione uscente –  in piazza san Domenico , dove insieme  ad altre associazioni ha sede l’Unitre , (un palazzo fatiscente che cade a pezzi),  che sarà installato un ascensore moderno con vetrata ed esterno all’edificio, per consentire agli anziani frequentatori del centro, di salire alla sala dell’associazione. Tutto a posto? Macchè!

Già è discutibile che l’ascensore progettato fosse in netto contrasto con l’edificio, e che la piazza ne sarebbe inevitabilmente risultata stravolta nell’estetica, ma la settimana scorsa è arrivato, non solo lo stop, ma addirittura la dichiarazione – da parte dell’ufficio competente – la dichiarazione di sfratto dell’edificio  per inagibilità. Pericolante, con un tetto che da un momento all’altro potrebbe cadere, ma volete mettere la bellezza della caduta tegole con vista? Perchè se l’ascensore fosse stato non solo progettato, ma installato, ora avremmo aggiunto al danno la beffa! La stabilità dell’edificio – già compromessa – avrebbe potuto far vivere ai nostri anziani frequentatori dell’Unitre, il brivido di restare intrappolati in un ascensore e “ammirare” le tegole o il crollo del tetto, proprio in diretta …

 

4 Comments

  1. Faccio parte del direttivo dell’Unitre, tre anni or sono il comune di Albenga ci ha concesso l’uso di alcune aule per la nostra associazione. A nostre spese abbiamo imbiancato le aule e per tre anni abbiamo collaborato col Comune dando la nostra disponibilità per varie manifestazioni. siamo 376(trecentosettantasei) iscritti e non tutti siamo anziani, non credo che il Comune di Albenga voglia lasciare una associazione come la nostra senza sede.

  2. Non sapevo che questa giornalista fosse un’esperta di achitettura e beni culturali a tal punto da dare lezioni alla Sovrintendenza dei beni architettonici della Ligura che sicuramente avrà rilasciato un’autorizzazione….forse è “un’architetta” mancata!!!Scusate è anche un’esperta ingegnere strutturista, avrà mica fatto lei la perizia?
    A parte i commenti da bar di cui è costituito l’articolo, che poco interessano i cittadini e ancor meno le associazioni che si trovano senza sede, sarebbe interessante capire se davvero l’edificio è inagibile o se qualche funzionario ha voluto bloccare l’ormai imminente realizzazione dell’ascensore per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Ultimamente ci sono un po’ troppi edifici pubblici, sedi di associazioni, che vengono dichiarati inagibili dall’ufficio “competente”.
    Torneremo mica indietro di 10 anni a quando l’ufficio edilizia era bloccato?

  3. Infatti unitre è una bella realtà e ci sono tante persone che le scale le fanno pure di corsa

  4. che tristezza, l’Uni3, di cui sono orgoglioso di far parte come docente, è una delle realtà più vive di Albenga e merita una sede consona
    p.s. ci sono anche molti allievi giovani!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*