Santuario dei Cetacei: Finale Ligure ha aderito alla Carta di Partenariato del Santuario Pelagos

Il Comune di Finale Ligure ha aderito alla Carta di Partenariato del Tursiope davanti a Finale Ligure - foto Renzo BrianoSantuario Pelagos. Nei giorni scorsi il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha comunicato al Sindaco Flaminio Richeri l’esito favorevole dell’istruttoria.

“La favorevole conclusione dell’iter di adesione alla Carta di partenariato del Santuario Pelagos è un’altra tessera che viene a comporre l’immagine di una Città che sempre più vuole sottolineare il suo interesse per l’ambiente e per la sua tutela. – commenta il Sindaco – Anche dal punto di vista turistico tutte le iniziative che, come questa, incidono sulle politiche di tutela ambientale, non fanno che rinforzare la figura di una meta turistica sempre più attrattiva e proiettata ad un futuro di rilievo nel panorama turistico nazionale e internazionale”

Il Comune di Finale Ligure, ricadente nell’area del Santuario Pelagos, è il quattordicesimo in Liguria ad aderire alla Carta di Partenariato. Il Ministero ha assegnato alla Città un punteggio di 4 punti, calcolato tenendo presente la decisione municipale di aderire alla Carta e la deliberazione contraria della giunta comunale a manifestazioni di imbarcazioni veloci a motore sul territorio. Il Comune si è inoltre impegnato per la “demotonautizzazione sportiva” del territorio marittimo di sua competenza. Il punteggio iniziale costituirà il riferimento per la successiva valutazione per il rinnovo dell’adesione alla Carta allo scadere del biennio di validità.

A breve sarà firmata la Carta di Parnership e sarà consegnata al Comune la Bandiera del Santuario Pelagos.

Il Santuario Pelagos è nato nel 1999 grazie all’Accordo internazionale firmato da Italia, Principato di Monaco e Francia per proteggere i mammiferi marini e il loro habitat.

Il Comune di Finale Ligure, che ricade all’interno del Santuario, ha chiesto di aderire alla Carta di Partenariato con la volontà di salvaguardare la grande ricchezza di specie marine e di habitat presenti lungo le sue coste. Una richiesta presentata anche considerata l’importanza della promozione di attività ecosostenibili in tutti i settori, e in particolare in quelli del turismo e dell’ecologia, e della tutela della qualità ambientale, paesaggistica e biologica.

Attraverso la Carta, il Santuario Pelagos, si impegna, qualora il Comune di Finale Ligure lo richieda, a: fornire assistenza e consigli sul tema dei mammiferi marini; elaborare strumenti di sensibilizzazione e di comunicazione che saranno messi a disposizione del Comune, in particolare per l’azione pedagogica o di informazione svolta dall’Ente; dare visibilità al Comune sul sito internet Pelagos e nei supporti di informazione, in particolare nel bollettino Pelagos; animare delle sessioni di formazione o di sensibilizzazione sui mammiferi marini e la loro protezione rivolti al personale comunale.

Il Comune di Finale Ligure si impegna a: riservare una particolare attenzione alla questione dei mammiferi marini adottando, nell’ambito delle sue decisioni gestionali, le soluzioni che abbiano l’impatto minore su questi animali; favorire le azioni pedagogiche e di informazione sul suo territorio e la diffusione delle informazioni sul e presso il Santuario Pelagos; contribuire a ridurre al massimo le attività che hanno un impatto sui mammiferi marini; trasmettere le informazioni sugli eventuali spiaggiamenti di mammiferi marini o di altre specie che potrebbero avere luogo lungo il suo litorale.

* Foto di © Renzo Briano, Consigliere naturalista della Lega Navale di Finale Ligure

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*