Liguria, invecchiamento attivo: stanziati 200mila euro per quattordici Comuni

Dopo la premiazione dell’Unione Europa per il progetto “Memory training” lorena Rambaudi new1 xG00sull’invecchiamento attivo avviato lo scorso anno, la Giunta regionale su proposta dell’assessore al welfare Lorena Rambaudi ha stanziato 200mila euro del fondo per le politiche sociali, a favore dei Comuni capofila dei distretti socio-sanitari liguri per iniziative legate alla prevenzione.

Quattordici i Comuni beneficiari: Ventimiglia, Sanremo, Imperia, Albenga, Finale ligure, Cairo Montenotte, Savona, Genova, Rapallo, Chiavari, Sestri Levante, Bolano, La Spezia e Sarzana che potranno sviluppare attività per prevenire il decadimento cognitivo e fisico. Dai corsi di computer, alla ginnastica, ai gruppi di cammino, alla riabilitazione motoria, fino alle visite guidate ai musei per riuscire a coinvolgere tutti gli anziani con iniziative ludico-ricreative e culturali.

La Giunta regionale nella seduta odierna ha inoltre stanziato 100.000 euro per i giovani a favore del progetto “Liguria Giovaninsieme” presentato dalla Conferenza dei sindaci della regione con cui finanziare una serie di progetti su tutto il territorio ligure. “Prosegue l’impegno della Regione – ha spiegato l’assessore al welfare, Lorena Rambaudi – per progetti di promozione a favore di giovani e anziani, per iniziative territoriali che vedranno il coinvolgimento dei Comuni e dei distretti. Due filoni di intervento resi possibili anche dalla fruttuosa collaborazione pubblico-privata messa in campo negli scorsi anni”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*