LA NONNA DEL CORSARO NERO – PER CHI NON VOTO

di Sandra Berriolo – Intanto per chi non mi ha mai salutato e urna voto mano scheda generica x00ultimamente invece mi ha chiesto pure l’amicizia su Fb.

Poi per chi non ha la minima esperienza, neppure di vita oltre che di politica e amministrazione, soprattutto di amministrazione di qualche genere; chi ha vissuto fino ad ora con la paghetta dei genitori, alzandosi alle dieci e passando le nottate in discoteca, trovando sempre da mangiare pronto. Non è colpa sua, ma secondo me non ha ancora idea di cosa significa amministrare. La avrà quando sarà responsabile della propria vita. Questo non significa che non abbia buone idee ma preferirei le dicesse a chi poi le può mettere in pratica.

Per chi crede che basti andare nel Palazzo Comunale e dire a qualcuno cosa vorrebbe fosse fatto. L’Amministrazione è complicata: leggi europee, nazionali, regionali, locali, regolamenti, codice civile e penale, camera di commercio, enti ed associazioni, istituti di credito, finanziamenti europei e progetti relativi, personale che ha i suoi diritti oltre che doveri, dirigenti già insediati e personale nullafacente e quant’altro vi viene in mente.

Per chi ha già cambiato non solo lista ma anche schieramento in questi anni. Deciditi: o sei di destra o sei di sinistra. È vero che le sedie non hanno colore, ma se pur di avere un incarico in qualche ente pubblico ti infili dove c’è un buco elettorale, non ti voto. Non vuoi amministrare un Ente, vuoi solo sistemarti il futuro con la pensione o i gettoni di presenza.

Per chi non conosco di persona. Visto che la scelta c’è non vedo perché dare la preferenza a chi non conosco. Questo non significa che non sia una brava persona, ma semplicemente che ne conosco altri che so che sono brave persone. Devo potermi fidare, incontrarti per strada e dirti se mi piace come stai lavorando in amministrazione o no.

Per chi è stato troppo generico nel proprio programma (non il candidato Sindaco, ma parlo della preferenza) senza specificare in cosa si vuole impegnare particolarmente. Ciascuno di noi ha delle caratteristiche e può conoscere bene un ambito della vita o lavorativo; nessuno è tuttologo.

Per chi ha approfittato del santino elettorale per farsi pubblicità professionale. Va bene che tu mi dica cosa sai fare bene, per cosa hai studiato, che esperienza hai ma poi non devo per forza sapere in che studio lavori e che orari fai.

rubricasandrahome1Per chi crede che amministrare una città (e complicata come Albenga) sia una passeggiata. Non è colpa sua, forse qualcuno prima di lui glielo ha fatto credere con comportamenti leggeri. Se non si pensasse che è una cosa semplice forse non ci sarebbero tutti questi candidati.

Per chi si prende molto sul serio anziché lavorare seriamente.

Per chi antepone se stesso al bene della maggioranza di noi.

Per chi crede di poter accontentare tutti, ignorando che qualsiasi scelta amministrativa può scontentare momentaneamente una parte della cittadinanza. L’importante è che quella scelta sia onesta, consapevole e lungimirante per il bene della comunità.

* La Nonna del Corsaro Nero: la rubrica Corsara di Sandra Berriolo

** Per leggere le interviste “inusuali” ai 6 candidati Sindaco ad Albenga de La Nonna del Corsaro Nero, clicca qui.

3 Comments

  1. Comunque al di la delle facili battute..auguro a chiunque dei candidati che otterrà il successo di poter governare rivolgendo cuore e anima al bene di Albenga…!!Ammetto che comunque i candidati (quasi tutti) sono persone stimabili e stimate…una bella sfida e complimenti a chi comunque ha avuto il coraggio di metterci la faccia!!!

  2. …per non parlare di Nucera…che quando c’era bisogno di lui…nun-c’era!!!

  3. …anche il duo Va-zio…Va-cugino meriterebbe qualche commento infingardo…!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*