Elezioni Albenga: il mistero del voto disgiunto

di Francesco Canobbio – Mancano davvero poche ore all’apertura dei DisgiuntoTizioseggi e in molti mi hanno chiesto delucidazioni su cosa sia e come si faccia il voto disgiunto, definito dagli esperti “panachage”.

Il voto disgiunto è ammesso alle elezioni amministrative nei comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti – dunque anche ad Albenga – e consente di poter votare un candidato sindaco che non fa parte della coalizione della lista prescelta. In pratica l’elettore può esprimere una preferenza ad una lista e votare un candidato sindaco che non è sostenuto dalla lista votata.

Vista la novità della doppia preferenza di genere (NdR: vedi qui Corsara 12-4-2014) è bene ricordare che il secondo candidato deve far parte della lista del primo candidato indicato e quindi non si può disgiungere.

Infine segnalo che alle Elezioni Europee non è assolutamente ammesso, l’eventuale voto disgiunto tra partito e preferenza comporta l’annullamento della seconda. Buon voto a tutti!