Air Show Loano 2014, ottimo bilancio: 150 mila sul litorale tra Finale Ligure e Ceriale per ammirare le spettacolari Frecce Tricolori

Sono 150 mila le persone che sul litorale tra Finale Ligure e Ceriale hanno 1 - Air Show Loano 2014 - 1 @Carlo Cardeaammirato domenica il grande spettacolo dell’Air Show Loano 2014, organizzato dall’Aero Club Savona e della Riviera Ligure, dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano, in collaborazione con l’Aeroporto Internazionale Clemente Panero di Villanova d’Albenga, con il patrocinio della Provincia di Savona.

“Un evento di grande successo – dice il Sindaco di Loano Luigi Pignocca – vissuto intensamente da tutta la città. Da questa mattina Loano è stata invasa da tantissime persone, sono arrivati gli autobus dei fans club delle frecce tricolori, così come tantissime famiglie. Loano si è dimostrata pronta ad accogliere gli ospiti, grazie all’organizzazione dei commercianti, dei pubblici esercizi e degli albergatori. Una bella prova di ciò che si può fare lavorando insieme per un obiettivo. Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile questa giornata, dagli uffici comunali, che hanno garantito una impeccabile regia, ai tanti sponsor che ci hanno aiutato, dai volontari alle Forze dell’Ordine, dai media partner alle categorie economiche loanesi, senza dimenticare il presidente dell’Aero Club Savona, Mauro G. Zunino e il Gen.le Cesare Patrono, direttore della manifestazione.”

“Abbiamo dato il via alla nostra stagione turistica in anticipo e alla grande. – dice l’Assessore al Turismo Remo Zaccaria – L’Air Show ha inaugurato la stagione di eventi della nostra città. Questa manifestazione rappresenta il nostro biglietto di visita per la stagione estiva. Non è ancora finita questa giornata, che si chiuderà con l’animazione organizzata dall’ASCOM, che già possiamo annunciare eventi come il grande concerto della Fanfara dell’Arma dei Carabinieri (31 maggio) e la Notte Bianca il 21 giugno. ”

L’Air Show 2014 non ha deluso le aspettative. Lo spettacolo acrobatico, che si è chiuso con l’esibizione del 313° gruppo Addestramento Acrobatico dell’Aeronautica Militare Italiana, ha offerto coreografie mozzafiato. L’emozione per gli stalli dei motori, per le piroette sul fondale azzurro hanno lasciato tutti i presenti senza fiato.

Prima dell’esibizione delle Frecce Tricolori nel cielo di Loano hanno sfilato velivoli appartenenti al team dell’Aero Club Savona e piloti professionisti e amatori hanno dato prova di grandi capacità acrobatiche.

Apprezzati dal pubblico gli ultraleggeri artigianali, gli RV7, costruiti da appassionati nei propri garage mettendo insieme i singoli pezzi, che hanno eseguito manovre di precisione con rotazioni, rovesciamenti doppi, virate di 360 gradi e inseguimenti.

Tra i più originali velivoli comparsi nel cielo sopra Loano vanno segnalati l’Aerogallo, un ultraleggero, che ha salutato i più piccoli mostrando le colorate penne, e gli autogiro ELA 7, macchine volanti che hanno ricordato gli aviatori di un tempo.

Emozionante anche la dimostrazione di salvataggio in mare del 15° Stormo SAR con l’elicottero HH-3F condotto dal pilota Mascari, con la diretta dalla cabina di pilotaggio per sentire le istruzioni delle fasi di soccorso.

Emiliano Del Buono, Campione Italiano di Acrobatica nel 2013 ha dato vita ad una esibizione che ha lasciato tutti senza fiato. Con un potente Extra 300 ha eseguito manovre acrobatiche perfette come da regolamento gara e un fantasioso freestyle. Anche il pilota Guido Racioppoli, duemila ore di volo di cui 1200 di acrobazie, si è mosso con grande eleganza in spettacolari acrobazie con lo Zlin 50 LA, così come lo showman Francesco Fornabaio sull’Etra 3000 e Maurizio Pizzamiglio sul monoposto T30.

Poi sull’incantevole palcoscenico azzurro sono arrivati i 10 Aermacchi MB-339 del 313° gruppo Addestramento Acrobatico dell’Aeronautica Militare Italiana che con le loro evoluzioni hanno tenuto gli spettatori con il fiato sospeso. Il pubblico ha ammirato le capacità dei piloti, che hanno guidato gli aerei con massima precisione, padronanza, armonia nelle manovre e coordinazione, dando vita a una perfetta esecuzione di ogni figura rappresentata. L’esibizione delle Frecce Tricolori si è chiusa con un omaggio al grande tenore, Luciano Pavarotti.

* Foto di © Carlo Cardea