Melgrati espulso da Forza Italia? Molta confusione a valle e masochismo a monte

Marco Melgrati B1 00di Mary Caridi – Ok, il leader è incasinato, sconta un giorno a settimana la pena presso una struttura per malati di alzeimer, ok, il partito sta ai minimi storici, tanti se ne sono andati e hanno raggiunto Alfano, persino gente come il fido Bondi ha perso l’ispirazione poetica e se potesse scriverebbe sonetti contro il cerchio magico. Lo so, quando arriva la crisi tutti si lasciano prendere dal panico. E dopo le innumerevoli traversie di Forza Italia in Liguria, non si sa se per mancanza di scelta o per masochismo, il capo risceglie il solito perdente per la sfida alle regionali. Su Albenga hanno fatto un casino immane. Hanno bruciato l’unico “cavallo” che aveva chance di andare ad una sfida onorevole alle elezioni. Hanno bruciato Nucera che li ha mandati a quel paese e appare l’unico che abbia ancora un minimo di orgoglio forzista, davanti alla lega, ma è fuori, si sono ridotti a incoronare la zarina e il prode Vaccarezza a fare da scudiero in trasferta, un umiliazione che resterà nella storia per decenni, hanno perso Scajola, l’unico a cui Melgrati abbia detto pubblicamente in faccia la verità, quando gli altri lo portavano ad Albenga per spedirlo alle europee e per fare da improbabile paciere nel casino, combinato da Valle e Vaccarezza. Gli stessi che ora fanno finta che non sia mai esistito e di gran fretta hanno fatto sparire – dicono i maligni – le foto che li ritraevano insieme.

Melgrati, lo disse: ” Claudio la gente non capirebbe la tua elezione, resti per loro quello della casa “a tua insaputa”! Conoscendo bene il popolo forzista ha saputo rappresentarlo meglio di chiunque altro. Sempre a far battaglie in regione, mentre altri :”non pervenuti”. Rispettato a destra e a sinistra, per la schiettezza e la passione per le sue battaglie. E cosa mi tocca leggere in un comunicato stampa? Che Marco Melgrati è stato deferito ai provibiri da Valle- che peraltro non so neppure io chi sia – e si che di politici nella mia decennale “carriera” giornalistica ne ho conosciuti!

Nella corsa per le regionali deve aver impensierito parecchi, essendo rimasto ormai uno dei pochi o l’unico con un bel seguito, i voti, e la credibilità, costruita nel corso degli anni.

L’Accusa di Valle: ““Marco Melgrati è stato deferito oggi al collegio nazionale dei probiviri di Forza Italia – così recita la nota stampa di Valle – per aver operato contro gli interessi del movimento in diverse località della provincia: Varazze, Pietra Ligure e Albenga. Ricordo peraltro che proprio Albenga è l’unico comune della provincia dove FI partecipa alle amministrative con il simbolo ufficiale e dove Melgrati opera a sostegno di un’altra lista civica”.

La difesa di Melgrati: “A una settimana dall’importante appuntamento elettorale delle Elezioni Europee la mancanza di sensibiltà politica di un amministratore che ha svolto per anni il ruolo di vicesindaco a Varazze e di coordinatore provinciale del P.d.L., ancorchè animato con i fili dal Suo “puparo”, denota nervosismo e incapacità politica.

Nervosismo perché al nostro “campione”, che invece di candidarsi a Varazze nella lista che annovera anche l’ex Sindaco uscente Delfino, che ha scelto di fare un passo indietro, e molti assessori uscenti, ha deciso, dopo un estenuante tira e molla, di dare l’appoggio, stando fuori dalla lista, ad un espulso dal PD (che sempre comunista è), Alessandro Bozzano, in cambio della promessa poltrona da vice-Sindaco (lo ha detto Valle a me l’altro giorno davanti a testimoni!!!!).

L’episodio scatenante è stato, credo, la notizia di oggi della costituzione di un Club Forza Silvio a Varazze. I Club Forza Silvio non sono funzionali al partito, vivono di vita propria, con una Loro indipendenza, come ha ricordato proprio questo pomeriggio il coordinatore nazionale dei Club Forza Silvio, Marcello Fiori, alla riunione dei Club liguri tenutasi a La Spezia, alla quale ho partecipato, assieme al Coordinatore Regionale (quello sì), Sandro Biasotti.

Chi dovrebbe essere deferito ai probiviri è Andrea Valle, che recentemente ha promosso nel proprio albergo a Varazze una riunione “carbonara” per contarsi, come corrente, su due nomi di candidati alle Elezioni Europee escludendo volutamente dalle preferenze il capolista Giovanni Toti, consigliere politico del Presidente e Leader di Forza Italia Silvio Berlusconi.

Le operazioni avvallate da Andrea Valle ma pensate da altri, a Varazze e Pietra Ligure, sono vergognose, ma saranno punite dagli elettori. Promuovere due candidati sindaci dichiaratamente targati PD, mettendo in lista alcuni sconosciuti facendo Loro magari prendere la tessera di Forza Italia per spartirsi poltrone, come quella di vice-Sindaco promessa da Bozzano a Valle (senza “giocare”), penalizzando la compagine che ha condiviso con Valle 5 anni di amministrazione, è veramente scandaloso. O come a Pietra Ligure, che dopo 10 anni ha visto finalmente riunite tutte le componenti del centrodestra, e Valle o chi per Lui, appoggia la lista di sinistra del candidato Sindaco Dario Valeriani, lista appoggiata ufficialmente dal Partito Democratico. Ma gli elettori saranno più attenti, e dopo oggi, ancor di più!!!

Diversa è la situazione di Albenga, dove il primo Club ufficiale Forza Silvio fondato con la mia approvazione appoggia dichiaratamente e giustamente la lista di Forza Italia. D’altronde, parliamo di lista di Forza Italia e di un Club Forza Silvio! Peraltro non sono mai stato invitato a nessuna iniziativa elettorale ad Albenga, forse volutamente… Ma questo non esclude che alle Elezioni europee si possa raccogliere il consenso di chi è stato allontanato dal partito per le amministrative con la scusa che sarebbe stato un “ripiego”. Senza contare che a quel rinfresco elettorale ad Albenga, per promuovere la candidatura dell’europarlamentare Licia Ronzulli, molto vicina al Presidente Silvio Berlusconi, erano presenti esponenti sia della lista di Forza Italia che della lista di Massimiliano Nucera (già vicecoordinatore provinciale di del P.d.L.).

Ancora oggi, mentre il sedicente coordinatore provinciale attendeva comodo di fare il vicesindaco nominato dal “compagno” Bozzano nel Suo albergo, io ero alla riunione dei Club Forza Silvio a La Spezia e questa sera ho tenuto a battesimo il neonato club Forza Silvio di Laigueglia, alla presenza del vice-Presidente della Giunta Provinciale Silvano Montaldo, vice-Presidente anche di questo Club.

Non è superfluo ricordare che da quando sono stato nominato vicecoordinatore Regionale mi è stata attribuita la delega ai Club Forza Silvio”, conclude in una nota Melgrati.

Che dire? Dal centro alla sinistra e da Ventimiglia a Sarzana gli avversari politici dei forzisti  si sfregano le mani!

* A modo mio- rubrica corsara di Mary Caridi

2 Comments

  1. E’ tutto finito, la destra marcia e’ morta ora la fiamma ritornera’ ad ardere!

  2. Valle chi..????
    Stavolta devo complimentarmi con Mary: ha colto l’essenza di questa paradossale vicenda.
    Se F.I. usa questo metodo per gestire il partito, cioè quello di penalizzare gli elementi migliori che possiede a vantaggio di chissà quali altri signor nessuno…siamo davvero alla frutta.
    Deferire ai probiviri l’uomo di punta del partito in Liguria e non solo, uno come Melgrati che pare essere uno dei rari casi di consiglieri regionali che si guadagnano l’indennità…che se si mettono insieme le interrogazioni interpellanze e proposte fatte si può fare un libro ( quello di metà mandato in effetti l”ha già fatto..). Chi altri può permettersi questo? Uno che senza peli sulla lingua si è sempre battuto per ogni causa meritevole, indipendentemente dall’ideologia e a prescindere dallo schieramento… Uno che non ha mai fatto sconti alla devastazione sanitaria che la mannaia ha condotto sull’ospedale di Albenga, uno che ha fatto ogni iniziativa per difendere il Tribunale senza fare roboanti annunci… uno che non si è mai fatto problemi a denunciare la verità ( se qualche Magistrato prende le sue interrogazioni forse troverebbe utili spunti) anche andando contro la linea di partito.. Certo, forse dà fastidio proprio per questo, perchè tocca certi equilibri da non toccare.
    Ma quindi nella battaglia Angelo-Marco ora si preferirebbe scaricare il secondo a vantaggio del primo.???? AAHAHAHAHAHAHA AHAHHAHA!!!!!!!!……. BELIN CHE AQUILE!!!!!!!!!!!!!!!
    Roba da non credere.

I commenti sono bloccati.