Air Show a Loano: definita la zona di mare regolamentata in occasione della manifestazione

Presso la Guardia Costiera di Loano si è tenuta ieri la conferenza di COPERTINA Frecce tricoloripresentazione dell’Ordinanza n. 34/2014 che regolamenterà lo svolgimento di tutte le attività inerenti il mare durante la manifestazione Air Show. La zona di mare regolamentata sarà piuttosto ampia e in essa ricadrà l’intero porto di Loano.

Nel rettangolo, di dimensioni 1,5 miglia per 2,5 miglia, con centro all’altezza del molo Kursaal, sarà vietata la navigazione, la pesca, l’attività di diving; la balneazione è raccomandata in prossimità della battigia e comunque a distanza non superiore ai 50 metri.

L’accesso e l’uscita dal porto verranno garantiti solo attraverso uno specifico canale di 70 metri di larghezza che, parallelo alla costa, si estende dall’imboccatura del porto alle acque prospicienti gli ex cantieri Rodriguez [direzione di massima 035°/225°].

Anche i gestori degli stabilimenti balneari limitrofi al centro della manifestazione dovranno rimuovere tutti i segnalamenti galleggianti per scongiurare interferenze con i riferimenti predisposti in mare per i piloti.

Tutto fermo dovrà essere, invece, durante l’esibizione della PAN è questa la raccomandazione del Comandante della Capitaneria. Infatti, per l’esecuzione delle complicate ed articolate evoluzioni che solo le nostre frecce tricolori riescono ad effettuare, è importantissimo che in mare siano presenti solo i riferimenti della display line.

Trenta minuti in cui sarà interdetta sia la navigazione nel corridoio di entrata/uscita dal porto che la balneazione sulle spiagge. La “display line” sarà composta da 12 riferimenti tra cui anche la posizione di alcune motovedette della Guardia Costiera.

La regolamentazione, ha detto il Comandante della Capitaneria, è stata studiata di concerto con tutti i Soggetti coinvolti per contenere al massimo i divieti e consentire a tutti di esercitare le proprie passioni e interessi in un week end ricco di attrazioni.