Savona conferma la Bandiera Blu 2014 per la spiaggia delle Fornaci e, nella categoria approdi, per la Vecchia Darsena

Anche quest’anno Savona conferma la sua Bandiera Blu per la spiaggia savona bandiera bludelle Fornaci e, nella categoria approdi per la Vecchia Darsena: è questo l’esito ancora una volta positivo scaturito dalla 28esima cerimonia indetta dalla FEE Italia (Fondazione per l’Educazione Ambientale) svoltasi oggi a Roma presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per la consegna delle Bandiere Blu 2014, dove è stato invitato per l’Amministrazione comunale l’Assessore all’Ambiente Jorg Costantino.

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987, Anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 41 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale. La Bandiera Blu è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano restrittivi criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio. Obiettivo principale di questo programma è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

Il Sindaco Federico Berruti sottolinea “La Bandiera Blu 2014 per la spiaggia delle Fornaci e per la Vecchia Darsena e’ una importante conferma. È il risultato del lavoro intenso dei nostri uffici, delle aziende partecipate e degli altri enti coinvolti, dall’Autorità Portuale alla Capitaneria di Porto, dall’Associazione dei Bagni Marini al mondo dell’associazionismo. È una dimostrazione concreta delle potenzialità turistiche della nostra città”. Anche l’Assessore all’Ambiente Jorg Costantino conferma la soddisfazione dell’Amministrazione: “Se pensiamo che Savona è una città capoluogo di provincia con oltre 60.000 abitanti, con un territorio dunque fortemente antropizzato e con estesi insediamenti produttivi industriali ed artigianali, il risultato assume una valenza ancora più importante, in linea con un’idea di società dove lo sviluppo economico è sostenibile con l’ambiente: non dimentichiamo che avere la Bandiera Blu significa prima di tutto che il nostro mare è pulito oltre ad aver ottemperato a tutta una serie di indicatori legati a servizi, infrastrutture e alla loro qualità. È un risultato importante che ci deve far guardare avanti consci delle potenzialità del nostro territorio”.

Alcuni dei principali indicatori presi in considerazione sono stati: le analisi Jorg Costantino Bandiera blu 2014delle acque di balneazione; l’esistenza ed il grado di funzionalità degli impianti di depurazione; la gestione dei rifiuti con particolare riguardo alla riduzione della produzione, alla raccolta differenziata e alla gestione dei rifiuti pericolosi; le iniziative promosse dalle Amministrazioni per una migliore vivibilità nel periodo estivo; la valorizzazione delle aree naturalistiche eventualmente presenti sul territorio; la cura dell’arredo urbano e delle spiagge; la possibilità di accesso al mare per tutti i fruitori senza limitazioni.

1 Comment

  1. Ma che bella festa.
    Intanto è l’ennesima staginoe in cui ancora no c’è uno stabilimento pubblico o rpviato che accetta animali.
    Vergogna, sindaco e assessore !

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*