Alassio, V Memorial Bartolomeo Marchiano: vincono Samira Alessi, “Junior chef in Rosa”, e Morgana Bianchini, “Junior maitre in Rosa”

Si è conclusa alla presenza del sindaco di Alassio Enzo Canepa, del 1 Morgana Bianchini Junior maitre in Rosapresidente della Camera di commercio di Savona Luciano Pasquale, dell’assessore regionale all’istruzione Pippo Rossetti e della scrittrice e madrina della serata Emanuela Abbadessa la V edizione del Memorial Bartolomeo Marchiano, competizione dedicata alle giovani promesse dell’hotellerie, intitolata al grande chef della “Baia del Sole”.

Il concorso, versione master chef, organizzato dal Centro Studi sul Turismo del “ Giancardi” ,ha visto alternarsi ai fornelli, nella direzione delle alunne in gara, tre gourmet d’eccezione: Moreno Tavernelli, Vincenzo Pisana e, per la finale, il presidente ligure della federazione italiana cuochi Renato Grasso.

L’evento, grazie alla collaborazione dei quattro club al femminile FIDAPA, ZONTA, ALASSIO DONNA e DONNE DEL VINO, sotto l’egida del Lions Club Alassio Baia Del Sole, ha ottenuto il patrocinio della Regione Liguria e della Provincia di Savona e alle migliori alunne è stata assegnata la medaglia della Presidenza della Repubblica e della Camera dei Deputati.

I due alti riconoscimenti che il presidente Giorgio Napolitano e la presidente Laura Boldrini hanno voluto destinare alla gara sono stati assegnati alle allieve Samira Alessi, “Junior Chef in rosa” e Morgana bianchini “Junior Maitre in rosa”.

Un riconoscimento speciale dall’Associazione Italiana Sommelier – Liguria – è stato assegnato a Patrizia Ricotta per “essersi distinta nell’apprendimento delle tecniche di sommellerie”, come recita la motivazione firmata dal presidente Alex Molinari e dalla delegata di Savona Cinzia Mattioli

Grandissima soddisfazione è stata espressa da Angelo Marchiano, figlio di Bartolomeo e leader storico degli albergatori liguri che, nel suo intervento conclusivo, ha sottolineato: “La straordinaria esperienza di questa trasmissione di saperi tra generazioni di chef e maitre ha consentito alle allieve di misurarsi con grandi professionisti della nostra hotellerie, una prova che, a prescindere da chi ha ottenuto i riconoscimenti di merito, segnerà per sempre la loro vita professionale”.

L’appuntamento conclusivo della V rassegna dedicata al grande gourmet laiguegliese ha visto i promotori del concorso, il Lions Club Alassio Baia del Sole abbinato all’associazione DONNE DEL VINO, proporre per l’occasione dei Piatti Del Cuore In Rosa molto particolari con un abbinamento terra e mare, matrimonio tra la “cucina bianca” dell’alta Valle Arroscia e i sapori del Mar Ligure.

Il menu, preparato a quattro mani da Renato Grasso e dalla professoressa di cucina Sara Rizzoli, ha visto i team in gara misurarsi con una cucina fusion e miscelare le ricette tipiche dell’Alta valle imperiese con quelle della tradizione della Riviera.

La serata aperta in musica alle ore 19.30, nella splendida cornice di Villa Fiske, ha visto una straordinaria performance di tutti gli alunni con prove di abilità alla lampada, mentre le Donne del Vino e i sommelier della provincia di Savona coordinati dalla delegata Cinzia Mattioli, hanno presentato i vini e le cantine che hanno collaborato alla manifestazione conclusiva del V Memorial B. Marchiano: il Basura Riunda Metodo Classico (Azienda Agricola Durin – Albenga (SV), il Pigato Domé Doc Riviera Ligure di Ponente 2013 (Azienda Vis Amoris – Imperia), il Rossese Doc Riviera Ligure di Ponente 2013 (Azienda Agricola Durin – Albenga (SV) e il Moscato d’Asti – (Marenco Vini – Strevi (AL). La cena e i “Piatti in Rosa” sui quali le alunne e i team in sfida si sono misurati sono stati: Brandacujun all’oro giallo di Badalucco profumato all’aglio di Vessalico; Calamaro ripieno di carciofi spinosi d’Albenga su bisque di gamberi e fave di soia; Ravioli caserecci di erbe spontanee al timo; Involtini di branzino con asparagi violetti d’Albenga su salsa Dubarry speziata e riduzione di Rossese; Bavarese alla vaniglia del Madagascar con primizie di frutti di bosco della Valle d’Arroscia.

La competizione, giunta alla V edizione è stata coordinata dai docenti Antonella Annitto, Monica Barbera, Michela Calandruccio, Paolo Madonia, Agnese Bove, Rita Baio, Katiuscia Giuria, Sara Rizzoli, Gianni Marello, Nello Simoncini, Francesca Gilli e dal responsabile del Centro Studi Franco Laureri.