Note di grande jazz a Loano: sabato Riccardo Zegna in concerto

Sabato 3 maggio, a Loano, alle ore 21.00, nel Cinema Teatro Loanese si Riccardo Zegna 02svolgerà il concerto di Riccardo Zegna, pianista di fine sensibilità e creatività. La serata è organizzata dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano, in collaborazione con il Comitato per il Gemellaggio con Francheville, in occasione dell’incontro e scambio di doni tra le due cittadine gemellate.

Il pianista jazz loanese, insieme a Gabriele Evangelista (contrabbasso), Enrico Di Crosta (violoncello), Federico Zaltron (violino) e Andrea Melani (batteria) eseguirà il concerto dal titolo “Quasi classico”.

“Il progetto musicale “Quasi classico” – spiega Riccardo Zegna – vuole essere il trait d’union della musica da camera di tutto il periodo storico musicale classico e moderno con la libertà, l’immediatezza e l’improvvisazione ritmicamente pulsante del Jazz. Un mix di linguaggi lontani tra di loro e a volte diametralmente opposti, la ricerca di un magma, strumentale e un po’ cameristico, con l’uso frequente di accenti e linguaggi appartenenti all’afroamerica, nonché l’utilizzo di materiale compositivo originale e ricercato attraverso un’analisi della musica da camera e del jazz dagli anni ‘20 in poi”.

Riccardo Zegna, sulla scena musicale italiana e straniera da oltre 30 anni, compone con la classe e la piena maturità dell’autore ispirato e le sue collaborazioni a 360 gradi con illustri artisti non si contano: dal 1976 ad oggi si è trovato al fianco di campioni del jazz classico, da Buddy Tate, Harry “Sweets” Edison e Eddie “Lockjaw” Davis, alfieri del jazz moderno come Lee Konitz, Pepper Adams, George Coleman e James Moody, fino ad esponenti delle correnti più attuali come Kenny Wheeler, Dave Liebman, Paul Motian, Bob Berg. Tra i musicisti italiani la lista comprende tutti i principali nomi, da Larry Nocella e Massimo Urbani a Gianni Basso, Enrico Rava, Tiziana Ghiglioni, Pietro Tonolo.

Nella serata sarà presentato il suo nuovo album “Fleeting Moments”. L’ingresso al concerto è gratuito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*