L’arma dei Carabinieri in Val Merula: mostra a Palazzo Tagliaferro

Ad Andora sabato 3 maggio Inaugurano, alle ore 11 nella sala al pianoterra CarabQ1di Palazzo Tagliaferro, le mostre “L’arma dei Carabinieri in Val Merula: i Carabinieri nel tessuto storico e sociale” e “Archeologia dal cielo”, allestite a cura dell’Associazione Green Butterflies. Si tratta di due interessanti esposizioni.

“L’arma dei Carabinieri in Val Merula”, realizzata, in occasione del Bicentenario della fondazione dell’Arma, con la collaborazione della Stazione Carabinieri di Andora, propone una piccola collezione di divise d’epoca che il Maresciallo Giorgio Santopoli ha curato, esponendo divise di fine ‘800 e dei primi del ‘900 fornite dal Comando Legione Carabinieri Liguria e dal brigadiere dei carabinieri Fabrizio Bava della Compagnia di Cairo Montenotte. C’è anche la sezione di pezzi d’epoca messi a disposizione dalla famiglie della Val Merula a testimonianza del forte legame fra l’Arma e le famiglie della vallata. La Stazione dei Carabinieri ha avuto varie sedi, spostandosi progressivamente dal primo entroterra sulla costa seguendo lo sviluppo urbanistico della zona. Ai primi del Novecento i Carabinieri erano insediati nella frazione di Molino Nuovo di Andora, per poi spostarsi in via Carminati negli anni trenta e nel 1986 in Via Fontana.

“Archeologia dal cielo”, testimonia il lavoro dell’Arma dei Carabinieri al servizio della tutela dei beni artistici ed archeologici. L’esposizione di immagini riprese ad Andora ed in provincia di Savona, è realizzata dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria in collaborazione con i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Genova ed il 15° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Villanova d’Albenga.

Le mostre saranno aperte al pubblico domenica 4 maggio, dalle 10.30 alle 13 e dalle 17 alle 19. In settimana la mostra sarà aperta per le scuole, quindi sarà aperta al pubblico, da venerdì 9 maggio dalle 18 alle 19, sabato 10 maggio, dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19. Domenica 11 maggio, dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17. L’ingresso è libero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*