Infrastrutture Liguria, Paita e Vesco a Nencini: queste le priorità per il territorio ligure…

Finanziamento del terzo lotto del Terzo Valico, finanziamento del primo Raffaella Paita 01lotto costruttivo del tratto Finale-Andora all’interno del raddoppio del ponente ligure, finanziamento del primo lotto della variante Aurelia di Imperia e del tunnel della Fontanabuona, accanto all’apertura della conferenza dei servizi sulla Gronda di Genova e al tema dei transiti senza oneri sulle autostrade delle pubbliche assistenze.

Sono queste le principali richieste presentate quest’oggi dagli assessori regionali alle infrastrutture e ai trasporti, Raffaella Paita e Enrico Vesco al viceministro dei trasporti, Riccardo Nencini nel corso dell’incontro svoltosi in Regione. Una riunione che doveva servire a porre all’attenzione del Governo le priorità per la Liguria sul fronte dei trasporti e delle opere pubbliche.

“Ringraziamo il viceministro – hanno detto Paita e Vesco – per la disponibilità evidenziata e la conoscenza dei nostri problemi che ha manifestato. Contiamo a questo punto sul suo personale impegno nel risolvere le vicende illustrate”. Tra i punti all’ordine del giorno anche il tema delle risorse del fondo nazionale dei trasporti, alla luce dei recenti tagli che hanno messo in difficoltà tutte le aziende di trasporto pubblico. “Al viceministro – ha spiegato Vesco – abbiamo chiesto un incremento del fondo nazionale dei trasporti che quest’anno ha subito un taglio di 12 milioni e dal 2010 ha perso oltre 1 miliardo di euro, creando un passivo di bilancio nel 57% delle aziende di trasporto italiane”.

Sul fronte del Tpl e della riorganizzazione messa in atto dalla Regione Liguria con la nuova legge di riforma, l’assessore Vesco ha affrontato con il viceministro anche il tema delle proroghe, attraverso una legge, degli attuali affidamenti del servizio di trasporto fino al 31 dicembre 2015, data entro la quale si prevede di aver affidato ad un nuovo soggetto gestore il servizio di TPL nel bacino unico regionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*