Liguria: Giunta Burlando approva convenzione con lo scalo “Cristoforo Colombo”

Intesa fra Regione Liguria e Aeroporto di Genova Spa che ha aderito al aereo carta mano cielo xG00progetto per la realizzazione del collegamento Aeroporto di Genova/ Corridoio ferroviario Genova – Rotterdam, una delle infrastrutture prioritarie della UE per rendere l’Europa più competitiva a livello mondiale e che rappresenta un’importante occasione di sviluppo per il capoluogo ligure.

La giunta Burlando, su proposta dell’assessore al Bilancio e alle Finanze Pippo Rossetti, ha approvato una convenzione con lo scalo genovese che assegna alla Regione Liguria il compito di Stazione unica appaltante regionale. Con questo provvedimento viene stabilito che la gara pubblica relativa alla progettazione preliminare e definitiva per la realizzazione della cabinovia automatica che collegherà la stazione ferroviaria Erzelli e l’Aeroporto Cristoforo Colombo, sia espletata, appunto, dalla Stazione unica appaltante della Regione Liguria

Il collegamento intermodale tra l’aerostazione di Genova Sestri e il corridoio europeo Genova-Rotterdam si inserisce appieno nei molteplici interventi previsti per strappare il “Colombo” al paradossale isolamento logistico in cui si trova.

La Regione Liguria svolge il ruolo di coordinatore del progetto, che sarà finanziato con risorse della Commissione Europea con decisione del 15 ottobre scorso.

La Stazione unica appaltante regionale, costituita nell’ambito delle Strutture regionali già esistenti ed in particolare del Settore Amministrazione Generale della Regione Liguria , senza ulteriori costi diretti, è nata per garantire un monitoraggio completo di tutte le gare d’appalto per l’acquisizione di beni e servizi , per la realizzazione di lavori pubblici da parte della Regione Liguria, degli enti locali e delle società a partecipazione regionale. Obiettivo : l’ottimizzazione delle risorse economiche, finanziarie e umane impiegate nelle pratiche burocratiche e la prevenzione e il contrasto a possibili eventuali infiltrazioni malavitose.