Elezioni Albenga – Cangiano presenta la sua squadra. “Armata Brancaleone? Sarà più dura la sconfitta per la Guarnieri, quando la batteremo!” (con fotogallery e video)

DSC03378 (800x450)

di Mary Caridi – Quante campagne elettorali vissute sul palco del cinema Ambra? E la mitica Charlie, voce storica di radio Onda Ligure sul palco, a garanzia di una serata condotta, come sempre in modo impeccabile. Senza dimenticare di fare gli onori di casa, ha ringraziato gli ospiti politici in sala, l’On. Franco Vazio, il segretario regionale del Pd, Lunardon, e il segretario regionale di Sel, Tarditi. La prima volta per  Giorgio Cangiano che nella serata di ieri, in un cinema stracolmo, ha presentato le liste che lo sostengono alle imminenti elezioni amministrative.Tanti volti nuovi di giovani e donne e alcuni “veterani” si sono presentati al pubblico e agli elettori. Ha ricordato il padre, Cangiano, e un velo di emozione è scivolato sul suo volto, a dimostrazione di come la politica possa e debba avere quel risvolto umano e la spinta che motiva le scelte.

Ogni squadra dei 16  è stata presentata dal più giovane componente della Lista e non sono mancate le sorprese. Preparati ed emozionati hanno motivato la loro discesa nel campo delle amministrative. Ma è Camilla Vio, la più giovane, che fa parte della lista ” Per Albenga”, che ha infiammato con il suo intervento la sala. Grinta e passione e un tono che, mano a mano, ha entusiasmato i presenti, fanno dire che nel campo del centro sinistra è nata una stella che, se ben supportata dagli adulti, entrando in consiglio comunale, darà soddisfazioni a colui che l’ha invitata ad entrare il lista, Giorgio Cangiano.

Al termine delle presentazioni delle liste, Giorgio Cangiano ha affrontato il suo primo vero discorso pubblico e si è presentato alla città. Emozionato, ma sicuro, ha ringraziato tutti per il calore e la fiducia che gli stanno dimostrando tutti coloro che sostengono la sua candidatura, invitando a non sedersi sulle buone previsioni, ma a impegnarsi per farcela già al primo turno. “Nessuno mi ha chiesto un assessorato o altro, e di questo io ringrazio, lo scopo per noi tutti deve essere quello di mettersi al servizio della città. Una città che esce malissimo dall’esperienza dell’amministrazione Guarnieri. Tutti ci chiedono soprattutto questo: porre fine alle polemiche e lavorare per il bene di Albenga”, afferma Cangiano.

E aggiunge:  “ai nostri avversari che ci definiscono un Armata Brancaleone io replico così: sarà ancora più dura per loro, se vinceremo le elezioni, essere battuti da un armata Brancaleone!”. Ricostruito passo dopo passo  come nel centro destra sono arrivati all’attuale squadra che si presenta alle elezioni; i titoli dei giornali sullo schermo dell’Ambra, hanno sintetizzato meglio di qualunque discorso la guerra e le contraddizioni – quelle si da armata brancaleone –  che hanno consumato la destra e portato alla rottura in Forza Italia.

Cangiano ha poi illustrato alcuni punti programmatici del programma che sarà distribuito a giorni e che riporta al centro Albenga. Nella sua promozione come città, nella sicurezza, nella risoluzione delle tematiche, senza spot o propaganda, con il buon senso e idee utili per Albenga.


5 Comments

  1. Ma possibile che gli albenganesi abbiano già dimenticato a chi devono dire grazie per la svendita e privatizzazione di un pezzo di ospedale pubblico, pre la perdita di importanti reparti come chirurgia e ortopedia e il declassamento del Pronto Soccorso in punto di primo intervento?
    Per rendersi conto devono arrivare a vedere il giorno dopo le elezioni regionali del 2015 se per disgrazia vincessero gli stessi, l’ospedale trasformato in una clinica privata e l’ospedale unoco a Savona con Pietra smantellato?
    Quando si sveglieranno?

  2. Sono affezionati a quell’expo di paleontologia che tengono periodicamente all’Ambra, ci si possono trovare reperti storici interessantissimi.
    Una bella serata di vecchie ..glorie e di giovani già vecchi. Si perchè uno giovane con alle spalle 20 e passa anni di militanza nel partito, e svariate candidature, erede del PCI, non si intuisce altro modo per citarlo.
    L’ultima operazione di camouflage è stata quella di presentare un candidato di partito a tutti gli effetti e non per la parentela ma perchè è stato ingaggiato dal PD spacciandolo per civico. Cercando di mascherare che il PD ha il proprio candidato sindaco di PARTITO appoggiato da liste di partito che non sono civiche.
    Ma come hai hanno vergogna a dire che è un aggregato di liste di piddini?
    Dato che hanno governato ad Albenga per decenni dovrebbero essere fieri dei loro successi, invece di fare stì giochetti!
    Albenga si svegli e ricordi alcuni dei “successi” che ha avuto grazie a loro.

  3. Tra le liste di dinosauri e riciclati con Cangiano e le liste di persone inadatte ad amministrare come quelle della Guarnieri vedrete che usciranno migliaia di voti per i 5 stelle…

  4. i nick name travestiti e infiltrati della destra che commentano sui comizi degli altri non vedendo le macerie in casa propria e i casini che hanno combinato i loro a me fanno pensare a quanto stanno patendo la candidatura di una persona perbene e autorevole come Cangiano. A loro va tutta la comprensione umana per il poco che hanno e che coprono con insulti e offese gratuite. Ottavio, si fa per dire, datti pace e mettiti un maglione se hai freddo..

  5. Vedere certi volti mi fa rabbrividire. Nessuno ha chiesto un assessorato??? Finiamola di esternare belinate. Caro avv. Cangiano sono contento di aver visto il comizio, mi sono reso conto che di leader hai ben poco.

I commenti sono bloccati.