Inchiesta Savona Calcio, indagato anche ass. Martino; sindaco Berruti: “sicuro che tutto si chiarirà”

Finito nell’occhio del ciclone anche l’assessore al bilancio e allo sport del Federico Berruti 00Comune di Savona Luca Martino, finito nel registro degli indagati per irregolarità contabili riscontrate nell’inchiesta della Procura sul crac del Savona Calcio. Tra gli 8 indagati, anche Mauro Barbero. Su questo interviene il sindaco di Savona Federico Berruti, il quale si dice “sicuro che per entrambi tutto si chiarirà”.

“Il Comune di Savona sostiene il Savona Calcio e collabora con le società che pro tempore ne detengono e gestiscono il titolo sportivo”, ricorda Berruti: “Da quando sono Sindaco si sono avvicendate tre diverse compagini sociali, e con tutte abbiamo collaborato nell’interesse del calcio e dello sport della città. Quando decidemmo di investire un contributo in conto capitale che assunse la forma tecnica di partecipazione al capitale sociale della società calcistica ritenni logico che un amministratore comunale facesse parte del consiglio di amministrazione”.

“L’obiettivo di ciò era unicamente quello di condividere i principali orientamenti in materia sportiva. Per questo chiesi all’assessore Martino, in qualità di assessore allo sport, di svolgere quel ruolo. Per diligenza di ruolo l’assessore accettò. Parimenti ritenni logico che un professionista di fiducia dell’amministrazione partecipasse al collegio sindacale. Per questo chiesi al Rag. Mauro Barbero, già membro del collegio dei revisori del Comune di Savona, di assumere quel ruolo. Per spirito di servizio Barbero accettò”.

“Mi dispiace quindi apprendere che, per avere accettato un ruolo su mia richiesta, Luca e Mauro siano coinvolti in un’indagine che riguarda la società. Ho fiducia nell’Autorità Giudiziaria e sono sicuro che per entrambi tutto si chiarirà. A loro confermo la mia stima e la mia amicizia”, conclude il sindaco Berruti.