Albenga- Finisce in farsa la telenovela del centro destra. Ricandidata la Guarnieri

guarnieridi Mary Caridi – Una partita in cui hanno perso tutti. Forza Italia che si è spaccata e porta in dote nelle amministrative di maggio un bagaglio di voti diminuito dalle assenze di Pastorino, Di Stilo, Boscaglia, Vannucci, Schneck. Massimiliano Nucera che di fatto si è trasformato nell’utile liquidatore, inviato dalla “furba zarina”, delle ambizioni di Schneck, il quale ha preso un poderoso calcio negli stinchi da Ciangherotti, Podio, Marino, Lugani e altri.

Rosy Guarnieri era alla ricerca del secondo tempo, in una partita dove era stata sbattuta fuori per un autogol dei tre che l’hanno spedita a casa, infilando il goal della vittoria assegnato al centro sinistra. Meditava vendetta: e vendetta sarà.

“A seguito dei colloqui intercorsi tra le nostre forze politiche, e sentiti i vertici regionali nelle persone di Sandro Biasotti e Sonia Viale, Forza Italia e Lega Nord hanno deciso di convergere, in maniera unitaria, sul nome di Rosy Guarnieri: sarà lei il candidato sindaco del centrodestra alle prossime elezioni amministrative di Albenga”. Questo l’epigrafico annuncio, in un comunicato congiunto, fatto oggi da Paolo Ripamonti, Segretario Provinciale della Lega Nord, e Andrea Valle, Presidente del Comitato per le Elezioni di Forza Italia in provincia di Savona.

Fa tenerezza Nucera che per un breve lasso di tempo si è sentito candidato in pectore e che ha fatto, passo dopo passo, il gioco di Rosy che l’ha stracciato nella sua strategia. E che ha dovuto far fare un passo indietro alle sue ambizioni. E pareggia Angelo Vaccarezza che pur di non far correre Nucera aveva detto che a quel punto la candidata sarebbe stata di nuovo la Guarnieri.

Torna lei candidata, “ma noi – dicevano già nella serata di ieri i forzisti – abbiamo fatto pulizia: è ormai chiaro a tutti che abbiamo bloccato Schneck e Sasso”. Tanto rumore per nulla! Ora vedremo come risponderà la città nella sfida elettorale tra lei e Giorgio Cangiano.

Vittoria Buratta: cosa cambia con il nuovo Censimento permanente della popolazione

1 Comment

  1. E con questo Cangiano ha già vinto. Avversario più facile da battere non ci poteva capitare!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*