“I vescovi di Albenga del secondo Ottocento”: conferenza di Livio Calzamiglia a palazzo Peloso Cepolla

di Claudio Almanzi – Domani pomeriggio (appuntamento alle ore 16 e Albenga Palazzo Peloso Cepolla fpA1 0030) si terrà a palazzo Peloso Cepolla il penultimo appuntamento del ciclo di conferenze sulla storia di Albenga organizzato dalla sezione ingauna dell’Istituto internazionale di studi liguri e dedicato quest’anno all’Ottocento.

Relatore, sabato 15 marzo, sarà il dottor Livio Calzamiglia, dell’Istituto superiore di studi religiosi della diocesi di Albenga-Imperia, noto esperto di storia ecclesiastica, il qualeinterverrà sul tema: “I vescovi di Albenga del secondo Ottocento”. Calzamiglia è uno dei tanti illustri relatori che quest’anno hanno portato agli appassionati e studiosi ingauni i loro contributi sullo studio dell’Ottocento. Prima di Calzamiglia sono stati ospiti dell’istituto, guidato da Cosimo Costa, Bianca Montale Riccardo Musso, Giorgio Barbaria, Patrizia Valdiserra, Bruno Schivo e Massimiliano Caldera.

A Chiudere il ciclo dedicato all’Ottocento sarà il successivo sabato 23 marzo una relazione di Antonio Anfossi. Anche quest’anno dunque è proseguito l’interessante viaggio nella storia attraverso il ciclo di conferenze che la sezione ingauna dell’Istituto di Studi Liguri dedica ogni anno alla conoscenza della storia, dell’arte e della cultura ligure, con particolare riferimento all’area ingauna.

“Secondo una prassi ormai consolidata- dice Cosimo Costa, presidente dell’IISL- ogni ciclo corrisponde ad un determinato periodo, del quale si cerca di offrire, oltre ad una panoramica generale, squarci che illustrino aspetti poco conosciuti o originali, la cui trattazione è affidata a studiosi di livello universitario”. L’argomento scelto per questa stagione è stato “L’Ottocento in Liguria. Dall’Unità d’Italia alla Grande Guerra”.