“Fabbriche Aperte”: studenti alla Saint Gobain Vetri di Carcare, dove nasce l’eccellenza del vetro

Carcare, dove nascono alcuni dei più famosi prodotti di vetro al mondo. È Fabbriche Aperte studenti alla Saint Gobain Vetri di Carcare 18-2-2014qui, nel cuore della Val Bormida, che vengono prodotte le bottiglie ed i vasi di Verallia, il nuovo marchio con cui vengono identificati tutti i produttori di vetro cavo per alimenti nel mondo facenti parte della multinazionale Saint Gobain e dove è avvenuta questa mattina la pacifica “invasione” da parte di 44 ragazzi delle scuole di primo grado di Dego – Scauri e S. S. Cairo Montenotte.

Si tratta della terza tappa della edizione 2014 di “Fabbriche Aperte”, progetto promosso e realizzato da Unione Industriali di Savona, in partnership con Provincia e Camera di Commercio di Savona, con la collaborazione di Autorità Portuale di Savona – Vado Ligure. Un’iniziativa, giunta al suo settimo anno di età, che ha l’obiettivo di far conoscere ai giovani savonesi, che in terza media dovranno scegliere il proprio percorso formativo, cosa le aziende del territorio richiedono in termini di professionalità e competenze, offrendo loro la conoscenza di una realtà talvolta non visibile ai più, ma che rappresenta il vero motore dell’economia savonese.

A Carcare, gli studenti delle scuole valbormidesi hanno potuto ammirare da vicino le alte tecnologie del vetro, che hanno reso Saint Gobain Vetri leader internazionale del settore, fondata nel 1942 nel cuore della Val Bormida e, dal 1989, divenuta parte del gruppo francese Saint-Gobain Group. Tecnologia all’avanguardia sposata con consolidata esperienza, ma con un chiaro ammonimento, più volte evidenziato nel corso del tour: la necessità, fondamentale, di manodopera qualificata e tecnica. Un monito sottolineato da parte degli addetti ai lavori, rivolto proprio ai ragazzi, in vista della importante scelta che dovranno operare per la scuola superiore prima, ed eventualmente, nel campo universitario e specialistico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*