Raddoppio ferroviario ponente, ministro Lupi conferma “priorità”; ma tempi lunghi: forse si procederà per lotti costruttivi da 200-250 milioni

Maltempo – l’assessore regionale alle Infrastrutture Raffaella Paita, nel corso SAMSUNGdell’incontro con il ministro Maurizio Lupi ad Andora ha sottolineato questa mattina come la situazione viaria in Liguria sia molto difficile.

Per questo la Regione Liguria ha richiesto che Anas intervenga e si sostituisca nella realizzazione e negli interventi di diverse strade provinciali, almeno una per realtà territoriale, come è avvenuto in altre regioni italiane colpite dal maltempo. La richiesta dell’assessore Paita è stata accolta positivamente dal presidente Anas Pietro Ciucci, ma richiederà la valutazione e un intervento del Consiglio dei Ministri.

L’altra domanda rivolta al ministro Lupi da Paita ha riguardato i finanziamenti della tratta Andora-Finale Ligure. “A fronte dei passi avanti progettuali compiuti in questi anni, arrivando a un progetto validato e alla firma di un protocollo da parte di tutti i comuni coinvolti, bisogna ora assolutamente avere un confronto sul tema dei finanziamenti per arrivare al Cipe”, ha detto l’assessore ligure.

Il ministro Lupi ha riconosciuto le esigenze pianificatorie e la priorità di quest’opera, ipotizzando un avvio dei lavori attraverso lotti costruttivi da 200-250 milioni, a fronte di un’opera il cui costo complessivo è di 1,5 mld.

All’incontro di Andora con il ministro Lupi nella delegazione della Regione Liguria erano presenti anche gli assessori all’Ambiente e Trasporti Renata Briano e Enrico Vesco, con Franco Siccardi, presidente della fondazione Cima struttura scientifica partner di Protezione Civile e il direttore di Arpal Roberto Giovanetti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*